Vendemmia 2022, ci sono le premesse per un’annata da ricordare!

Vendemmia 2022, ci sono le premesse per un’annata da ricordare!

33
0
CONDIVIDI

Siccità e caldo intenso prolungati hanno reso complicata la gestione dei vigneti un po’ ovunque, ma – grazie alla professionalità degli agricoltori e alle piogge a partire dalla seconda metà di agosto – la vendemmia ha dato uve di ottima qualità. Il bilancio dei Consorzi di Tutela Vini della Maremma Toscana, Morellino di Scansano e Montecucco

****

Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana

Se il lungo caldo estremo e la persistente siccità di quest’anno saranno da mettere nei ricordi da dimenticare, al contrario la vendemmia 2022 si preannuncia tra quelle da ricordare per l’ottima
qualità delle uve raccolte.
“Le aspettative – spiega Francesco Mazzei, presidente del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscanasono alte perché, nonostante la difficile gestione, fin dalla primavera, di una situazione climatica eccezionale, i vitivinicoltori della zona di produzione della Denominazione hanno dimostrato competenza e professionalità all’altezza della situazione, arrivando alla raccolta – anticipata di circa 10 giorni per tutte le varietà…”

Consorzio Tutela Morellino di Scan-sano DOCG

Sulla stessa falsariga è il commento che arriva dal Consorzio Tutela Morellino di Scansano DOCG a conclusione della vendemmia nel territorio della denominazione: per il Sangiovese della costa toscana, sempre più presente nel circuito Ho.Re.Ca. si prospetta una buona annata.
Una vendemmia di qualità e un trend in crescita del posizionamento registrato anche in questa seconda metà dell’anno, fanno del Morellino di Scansano DOCG una denominazione dinamica, coesa e sempre più affermata all’interno del panorama dei vini di qualità italiani…”

Consorzio Tutela Vini Montecucco

Soddisfatti anche i vertici del Consorzio Tutela Vini Montecucco. Sulle pendici del Monte Amiata, nell’areale di produzione dei vini DOC e DOCG Montecucco, la vendemmia 2022 non ha deluso le attese.
“In linea generale – sottolinea Giovan Battista Basile alla guida del Consorzio Tutela Vini Montecucco –, già da inizio luglio le aziende vitivinicole grandi e piccole si erano preparate ad affrontare la chiusura della stagione produttiva in un quadro molto complesso, rappresentato dall’incognita della siccità, che fino alla fine ha destato grandi preoccupazioni…”

Se vuoi leggere l’articolo completo, lo trovi pubblicato sul numero di ottobre 2022 di Maremma Magazine (alle pagine 20-24), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI