Massa Marittima, una Giornata in ricordo del grande etruscologo Giovannangelo Camporeale

Massa Marittima, una Giornata in ricordo del grande etruscologo Giovannangelo Camporeale

254
0
CONDIVIDI

Torna il 26 settembre, in occasione delle Giornate degli Etruschi, l’appuntamento in ricordo del grande etruscologo Giovannangelo Camporeale, che ha legato il proprio nome alla Città del Balestro ed in particolare agli scavi condotti, per quasi quarant’anni, presso il sito archeologico del Lago dell’Accesa

****

In occasione delle “Giornate degli Etruschi 2020”, il 26 settembre il Comune di Massa Marittima ha in programma la presentazione del volume degli atti della III Giornata in onore del grande etruscologo Giovannangelo Camporeale sul tema “La mitologia figurata degli Etruschi. Nuove ricerche”, tenutosi a Massa Marittima il 21 settembre dello scorso anno con il contributo del Consiglio Regionale della Toscana nell’ambito delle “Giornate degli Etruschi 2019”. Un convegno dove i più importanti etruscologi italiani fecero il punto sullo stato della ricerca archeologica nella raffigurazione del mito in Etruria, tema caro a Camporeale. “Un argomento di ricerca – come spiegò uno dei relatori, Stefano Bruni dell’Università di Ferrara, curatore scientifico sia del convegno che del volume di atti – sul quale il Professore ha lavorato a più riprese e fin dalla fine degli anni cinquanta”…

Anche per la Giornata del 2020 di presentazione degli atti del 2019, così come per le precedenti edizioni, si è potuto contare sul patrocinio dell’Istituto Nazionale di Studi Etruschi, di cui Camporeale è stato fino alla fine Presidente, dell’Accademia Etrusca di Cortona di cui era Lucumone e, per la parte divulgativa, di Archeologia Viva. Oltre a questo, nel 2020 ricorrono i 40 anni dall’inizio degli scavi di Camporeale al Lago dell’Accesa, pertanto il Comune aveva programmato di realizzare una mostra documentaria con le foto di 40 anni di scavi con gli ex allievi del professore coordinati da Stefano Giuntoli… è andato avanti il progetto del Comune di riqualificazione dei percorsi all’Accesa, in parte concluso e inaugurato ai primi di agosto: il Comune, infatti, con contributi ottenuti grazie al “Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale” tramite un bando F.A.R. Maremma, ha ottenuto nel 2019 un importante finanziamento che ha permesso di realizzare una intervento generale di risistemazione dell’area, dell’accesso al lago oltre ad una nuova pannellistica per ora in due delle cinque aree archeologiche scavate dal prof. Camporeale (quelle più vicine al lago) e nel percorso relativo alle tombe…

Nella giornata del 26 settembre è prevista anche una visita guidata sia per la parte archeologica con l’etruscologo Stefano Giuntoli, sia per la parte naturalistica con l’esperto Marco Porciani, guida ambientale del Parco delle Colline Metallifere L’iniziativa in omaggio al prof. Camporeale prosegue anche il giorno dopo, domenica 27 settembre con una serie di visite guidate all’insediamento etrusco del Lago dell’Accesa con un archeologo della Cooperativa Zoe. Obbligatorio prenotare scrivendo a museimassam@coopzoe.it.) Al termine della visita sarà possibile sostare al puntoristoro il MeloSgrano per degustare i prodotti tipici del territorio e godere di una magnifica vista rilassante sul Lago dell’Accesa
e sulle campagne massetane…

Se vuoi leggere l’articolo completo, lo trovi pubblicato sul numero di settembre 2020 di Maremma Magazine (alle pagine 28-31), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI