2008-2018: bilancio del decennio da sindaco di Monte Argentario di Arturo...

2008-2018: bilancio del decennio da sindaco di Monte Argentario di Arturo Cerulli

670
0
CONDIVIDI
Arturo Cerulli

Arturo Cerulli è una persona che non passa inosservata. Ama dire sempre quello che pensa e non ha paura di farsi nemici. Ne ha dato prova in questi ultimi dieci anni (2008-2018) quando ha vestito i panni di sindaco di Monte Argentario. Ora, giunto al termine del suo secondo mandato, traccia in questa intervista esclusiva il bilancio dell’intensa attività amministrativa svolta

Arturo Cerulli: “Il bilancio di questi dieci anni? Chi conosce il settore della pubblica amministrazione sa benissimo che “fare” è oggi oggettivamente difficile. Pertanto alla luce della realtà e osservando la situazione con concretezza sono molto contento di ciò che abbiamo fatto nei due mandati”.

di Paolo Mastracca

****

Con la legislatura che volge al termine è tempo di bilanci per Monte Argentario, un comune dove negli ultimi dieci anni è stato sindaco Arturo Cerulli. Ed è proprio il “primo cittadino” che siamo andati a incontrare per fare il punto di questo decennio. Cerulli non è mai stato un sindaco anonimo, né tantomeno banale, le sue prese di posizione hanno spesso fatto discutere, ma indubbiamente nel corso di questi anni ha dimostrato di avere una forte personalità che è ammirata dai suoi sostenitori, mentre i suoi avversari la considerano come un segno di arroganza. Fatto sta che Cerulli ha tracciato una strada, ha messo in atto una precisa strategia amministrativa che ha lasciato il segno. I posteri diranno se il suo modo di governare il comune è stato apprezzato oppure no, per il momento (in attesa delle imminenti elezioni) ascoltiamo il suo pensiero che, come al solito, non è affatto scontato e che sottolinea aspetti significativi dei passaggi più importanti che hanno contrassegnato la vita amministrativa del comune di Monte Argentario.

(…)

L’articolo completo è pubblicato nel nr. di marzo 2018 di Maremma Magazine in edicola ed on line su www.maxisoft.it/mdm/maremmamagazine/index.php

Arturo Cerulli