Musica, cultura e solidarietà: il bel mix de “La voce di ogni...

Musica, cultura e solidarietà: il bel mix de “La voce di ogni strumento”, atto nono!

124
0
CONDIVIDI

È davvero un bel mix fatto di eventi musicali, cultura e significativi messaggi solidali quello che si rinnova ogni anno – e siamo a quota nove – con “La voce di ogni strumento” l’articolata stagione musicale inaugurata, sempre con la direzione artistica di Gloria Mazzi, il 20 ottobre scorso. Tanti gli appuntamenti da non perdere (uno al mese) fino al 24 maggio 2020

DI CRISTINA CHERUBINI

****

Un festival di valorizzazione del territorio. La stagione musicale “La voce di ogni strumento” giunge alla nona edizione, nove anni fatti di momenti di grande levatura culturale e di occasioni di crescita per la Maremma e per i suoi abitanti. «È una gioia immensa per me poter annunciare la nuova stagione – esclama il M° Gloria Mazzi, ideatrice e direttore artistico della rassegna – sarà un’edizione ricca di sorprese e di riconoscimenti, un viaggio attraverso il territorio e le sue eccellenze».
Una delle più apprezzate qualità della stagione musicale, riconosciuta dal pubblico grazie alla bravura di Gloria Mazzi, è la capacità di saper convogliare diversi aspetti al fine di creare un’iniziativa che riesce ad implementare il valore della città che la ospita. Solidarietà, cultura, arte, formazione delle giovani generazioni, occasioni di promozione
dei prodotti delle aziende che insistono sul territorio, oltre ad un’opera di riscoperta di alcuni dei monumenti istituzionali e storici della città, molto spesso poco visitati dalla popolazione.
Nove appuntamenti, diluiti tra ottobre e maggio 2020, un viaggio unico attraverso stili musicali differenti ma complementari, legati dalla passione per la straordinaria bellezza della cultura che si mescola con la solidarietà.
«La stagione è strettamente legata al destino di alcune associazioni di volontariato che operano sul territorio – spiega Gloria Mazzi – ogni anno il ricavato dei concerti viene infatti destinato ad alcune organizzazioni, e quest’anno abbiamo voluto introdurre un nuovo ente, che esercita la sua opera sociale in un contesto più ampio, internazionale».
Le associazioni beneficiarie dei fondi raccolti dalla vendita delle tessere “80 voglia di donare” e delle donazioni liberali effettuate dagli spettatori durante gli eventi, saranno le storiche AVIS, ADMO, La Farfalla, AIPAMM, AISM insieme alla nuova Compassion, conosciuta per il sostegno dato a distanza a circa 25 paesi in tutto il mondo dall’Asia all’America latina…

Se vuoi leggere l’articolo completo, con tutti gli appuntamenti in calendario, lo trovi pubblicato sul numero di novembre 2019 di Maremma Magazine, alle pagine 24-26. Acquista la tua copia cartacea in edicola oppure la versione digitale, on line!
Clicca QUI 

Non tutti i concerti prevedono un prezzo d’ingresso, nella maggior parte dei casi sarà richiesta solo un’offerta per poter assistere agli spettacoli, o in alternativa sarà possibile acquistare la fidelity card “80 voglia di donare”, con la quale si avrà diritto di partecipare
all’intera stagione ad esclusione del concerto di Natale.
La tessera ha un costo 80 euro, è nominale e può essere richiesta a Grosseto presso la sede de La Farfalla – Associazione cure palliative Via Siria, 40/42, tel. 0564 450294 e alla Libreria Palomar, Piazza Dante 18, 0564 415824.
È possibile richiedere la tessera anche via mail all’indirizzo info@lavocediognistrumento.it
Il programma dettagliato della Stagione è disponibile sul sito web www.lavocediognistrumento.it