“Le ricette di Alissa” ovvero i sapori della cucina maremmana, toscana e...

“Le ricette di Alissa” ovvero i sapori della cucina maremmana, toscana e del resto d’Italia in due volumi da regalare a Natale

133
0
CONDIVIDI

Dicembre è il mese delle feste, della convivialità, dei pranzi, delle cene e… dei regali di Natale. In questo caso ve ne suggeriamo uno, anzi due, ovvero i volumi “Le ricette di Alissa” editi da CS Edizioni, la stessa casa editrice che pubblica Maremma Magazine. Un viaggio delizioso tra i piatti della cucina maremmana e toscana (nel primo volume) e di quella del resto d’Italia (nel secondo) per un totale di oltre 100 ricette gustose, scritte da Alissa Mattei per la nostra rivista ed ora confluite nei due libri 

Richiedili inviando una mail a redazione@maremma-magazine.it: puoi acquistarli al prezzo di 15 euro l’uno

****

Oltre 100 ricette gustose, scritte da Alissa Mattei per Maremma Magazine, sono adesso disponibili in due volumi, uno dedicato alla cucina maremmana e toscana e l’altro alla cucina italiana, per un viaggio tra i sapori, che celebra la ricchezza gastronomica del nostro Paese, attraverso i piatti della tradizione più amati e rappresentativi.
Ogni ricetta è introdotta da Alissa Mattei con una spiegazione sulle origini del piatto e consigli utili per ottenere il risultato migliore, oltre ad essere corredata da foto a colori che mostrano l’esito finale della preparazione.
Dagli antipasti, alla pasta, dalle zuppe ai secondi di terra e di mare e poi i contorni e i dolci i due volumi raccolgono una panoramica completa delle migliori ricette scritte da Alissa Mattei.
“Da oltre vent’anni Maremma Magazine, mensile di informazioni turistiche e culturali interamente dedicato alla Maremma – afferma l’editore Celestino Sellaroli –, racconta la bellezza, la storia e l’attualità di questa magica terra e della sua gente. In questa narrazione occupa un posto importante la cucina, con la pubblicazione de ‘Le ricette di Alissa’ in due volumi, entrambi editi da CS Edizioni, la stessa casa editrice di Maremma Magazine. Il primo volume è tutto dedicato ai sapori di Maremma e di Toscana, mentre il secondo invita alla scoperta della tradizione culinaria del resto d’Italia, consentendo di riprodurre in autonomia un meraviglioso universo di profumi e bontà che tutto il mondo ci invidia”.
“La particolarità di questi libri – aggiunge l’editore – sta infatti nel fatto che sono una continua fonte d’ispirazione ed un invito costante a cimentarsi a casa propria ai fornelli – da soli o in famiglia o tra amici – per tradurre in pratica ed in esperienze dirette, le parole e le immagini riportate nelle pagine dei due volumi, grazie alle chiare e sapienti spiegazioni di Alissa Mattei e all’indicazione precisa e dettagliata di quantità e procedure. Basta in effetti veramente poco per far scattare la scintilla e non desiderare altro che vedere materializzato davanti ai nostri occhi il piatto preferito presentato con esposizioni puntuali e minuziose che fanno venire l’acquolina in bocca anche solo leggendole. E allora che aspettate? Il viaggio nel gusto e nei sapori della cucina maremmana, toscana e del resto d’Italia può cominciare e qui non rimane altro che augurare, a quanti vorranno cimentarsi in questo appassionante tour, un caloroso Buon appetito!”.
“Quando più di quattordici anni fa mi è stato chiesto di scrivere ricette per Maremma Magazine – spiega l’autrice Alissa Matteiho accettato con piacere perché cucino da sempre, non solo per diletto a casa, ma anche per lavoro. La mia formazione di chimica organica mi porta naturalmente a sperimentare; ho lavorato in un vero e proprio laboratorio di cucina, mettendo a punto ricette per un’azienda alimentare e ho collaborato con uno chef come Paolo Petroni, mio mentore e punto di riferimento. Poi nel 2001 ho aperto un ristorante in Maremma, la bella locanda Casa Montecucco, dove negli anni sono arrivata a portare sulla tavola oltre 130 ricette, molte delle quali sono raccolte in queste due pubblicazioni. Il secondo libro, in particolare, nasce dalla mia curiosità verso la cucina delle altre regioni d’Italia, in gran parte scoperta e riscoperta durante i viaggi. Ricette che ho proposto al ristorante, riscuotendo un grande successo anche tra gli ospiti stranieri”.
“Tutte le ricette di entrambi i volumi, che comprendono sempre antipasti, primi, secondi, contorni e dolci, pur nella loro variegata offerta, mostrano una base comune che fa riferimento a preparazioni semplici, con ingredienti genuini tipici della nostra dieta Mediterranea, che è diventata famosa in tutto il mondo.
Potete allora sbizzarrirvi in cucina, fucina di leccornie e delizie invitando amici a cena o a pranzo, dedicando un po’ di tempo alla ricerca degli ingredienti che comporranno le vostre specialità suggerite da Alissa”.
Non manca, dunque, che sfogliare i libri per cogliere l’ispirazione. Tra i piatti tipici maremmani e toscani sono presenti i tortelli e i crostini, l’acquacotta e la panzanella, ma anche il peposo e il polpo in galera, gli gnudi, il castagnaccio e le frittelle di San Giuseppe, i Brutti ma buoni. Tra i piatti della cucina italiana la carbonara e la amatriciana, tipiche del Lazio, il pesto ligure, la tiella pugliese, la pasta ‘ncasciata siciliana, i saltimbocca alla romana, l’agnello gratinato, il coniglio in carpione, il pollo in fricassea o il vitello tonnato e molto altro ancora.
I due volumi sono acquistabili al prezzo di 15 euro l’uno presso la sede della casa editrice CS Edizioni, in via Tripoli 10 a Grosseto o nelle librerie Mondadori Bookstore in Corso Carducci 9 a Grosseto, tel. 0564 22329; presso la Nuova Libreria di Francesco Serino in Via dei Mille 6A a Grosseto, tel. 0564 22284; presso Bastogi Cartolibreria in Corso Italia 25 ad Orbetello, tel. 0564 867103; presso Libreria Mondadori Bookstore in via Cuniberti 18 a Porto Santo Stefano, tel. 0564 642821. Inoltre possono anche essere richiesti inviando una mail a: redazione@maremma-magazine.it 

Una ricetta: l’acquacotta maremmana (dal vol. 1)

Bietole selvatiche 500 g
Cipolle fresche 6 piccole
Olio extra vergine d’oliva 100 g
Brodo di carne o vegetale 2 L
Basilico 2 ciuffi
Peperoncino 1
Uova 6
Pane tostato 12 fette
Pecorino 1 hg
Vino 2 bicchieri
Sale q.b.

Preparazione
In una pentola preparare un soffritto (come al solito con l’olio ed il vino bianco) con le cipolline fresche tagliate a rondelline ed il sedano tagliato a piccoli tocchetti con molte foglie ed il peperoncino. Aggiungere anche un po’ di sale così il sedano si manterrà verde.
Quando le cipolle ed il sedano saranno appassiti (circa 10 minuti) aggiungere i pomodori spellati e tagliati a piccoli pezzetti ed il basilico.
Per spellare in maniera veloce i pomodori vi svelo un piccolo segreto: preparare una pentola con l’acqua bollente, immergere i pomodori per mezzo minuto nell’acqua e poi tirarli fuori: si spelleranno benissimo !
Cuocere per circa 20 minuti poi aggiungere il brodo possibilmente di carne e lasciare insaporire per circa 15 minuti.
Alla fine aggiungere le bietoline e lasciare solo per qualche minuto.
La minestra è pronta. Le uova andrebbero cotte direttamente nella pentola, ma è più semplice cuocerle a parte in camicia (preparare acqua con sale ed aceto lasciare bollire, porre le uova una per una nell’acqua e lasciar cuocere per 3 minuti).
Preparare il pane tostato e porlo nel piatto, mettere il pecorino grattugiato e poi irrorarlo con la minestra caldissima e porre l’uovo in camicia sopra facendo molta attenzione a non romperlo.
La ricetta è facilissima, ma cercare gli ingredienti come ho descritto forse non è altrettanto semplice: bisogna vivere in campagna!

Se vuoi leggere l’articolo completo, lo trovi pubblicato sul numero di dicembre 2023 di Maremma Magazine (alle pagine 76-78), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI