“Le vie dell’acqua”, viaggio alla scoperta delle sorgenti del Monte Amiata

“Le vie dell’acqua”, viaggio alla scoperta delle sorgenti del Monte Amiata

99
0
CONDIVIDI

Al via il progetto di valorizzazione dei sentieri denominato “Le vie dell’acqua” voluto da AdF Acquedotto del Fiora – Acea, che mette in connessione il territorio del Monte Amiata con le più importanti sorgenti che lo stesso AdF gestisce. Cinque gli itinerari previsti da percorrere sia con le moderne ebike che a trekking

****

Il progetto “Le vie dell’acqua” è dedicato alla risorsa idrica e alla riscoperta e riqualificazione delle sorgenti naturali del Monte Amiata.
Una posizione strategica che domina l’importante Via Francigena, il terreno fertile, estesi boschi rigogliosi ma soprattutto tanta acqua hanno fatto di quello che un tempo era un vulcano, un piccolo paradiso terrestre nel quale la copiosa presenza di sorgenti naturali costituisce una riserva idrica fondamentale per le province di Grosseto e Siena.
L’iniziativa è finanziata da AdF, Acea e sostenuta dai comuni di Arcidosso, Castel del Piano, Castiglione d’Orcia, Santa Fiora e Seggiano.

“Le vie dell’acqua”

Sono cinque i sentieri de “Le vie dell’acqua” inaugurati recentemente e dunque fruibili sia con le moderne e-bike che a trekking: “Da Collevergari alle sorgenti di Arbure e Bugnano”, “L’anello della sorgente della Burlana”, “L’anello dei Molini e la Cascata d’Acqua d’Alto”, “Dalla sorgente dell’Ermicciolo alla fonte di Capo Vetra”, “Dalla sorgente di Santa Fiora al deposito del Marroneto”. Si tratta di percorsi individuati e tracciati da guide ambientali professioniste che danno la possibilità di scoprire l’importanza vitale delle acque amiatine…

Il taglio del nastro; da sin. Piero Ferrari amministratore delegato AdF, Fabrizio Tondi sindaco Abbadia San Salvatore, Michele Bartalini sindaco Castel del Piano, Romualdo Rossi l’ultimo “guardiano della sorgente”, Roberto Renai presidente AdF

Se vuoi leggere l’articolo completo, lo trovi pubblicato sul numero di dicembre 2021 di Maremma Magazine (alle pagine 50-53), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI