Quando la storia diventa leggenda: la magia della Tagliata etrusca e...

Quando la storia diventa leggenda: la magia della Tagliata etrusca e lo Spacco della Regina

283
0
CONDIVIDI

Siamo sotto il colle di Ansedonia, dalle parti di Orbetello, verso il limite meridionale del bellissimo Monte Argentario: una zona che, insieme con Orbetello, Porto Santo Stefano, Porto Ercole e le isole, rappresenta una delle aree marittime più interessanti e suggestive, sicuramente da visitare. Ed è qui tra la Tagliata etrusca e lo Spacco della Regina che trova ambientazione una misteriosa storia che vede protagonista una giovane ed enigmatica regina etrusca di nome Ansedonia…

Per chi ama l’avventura e il mistero sicuramente questo è il luogo ideale da visitare, non solo per perdersi nell’incantevole bellezza e potenza della natura, ma anche per stimolare la fantasia e, perché no, provare a trovare un misterioso tesoro…

di Giada Rustici

****

Chi conosce la Maremma non può non pensare alle mille leggende che la popolano. Ebbene sì, la nostra Maremma è la terra più ricca di storie e leggende per antonomasia ormai da tempo immemore, ma che, nonostante i secoli, non hanno perso il loro fascino: da sempre sono utilizzate dal popolo per motivare e spiegare un evento importante e spesso incomprensibile per la comunità o per giustificare la nascita di una tradizione; sono da sempre il ponte naturale per collegare il passato con il presente e rappresentano un elemento di fondamentale importanza per l’identità di questo territorio, diventando parte integrante nella memoria di tutti. Sono presenze reali o meno, mitologiche, storie d’amore e di odio i protagonisti dei racconti celati nelle mura degli antichi castelli, dei borghi medioevali o nei dipinti delle Chiese e che vengono narrati spesso dalle persone del posto, magari davanti alla brace scoppiettante di un vivace caminetto durante le sere d’inverno o per affascinare i viaggiatori che si avventurano per le nostre terre. Sono queste storie a mantenere viva l’identità dei nostri luoghi e a diffondere la loro perpetua voce nel mare della memoria: così le nostre magiche terre, dove storia e leggenda si fondono in un armonico ballo, si trasfigurano in un mondo tanto fantastico quanto reale, dove ognuno di noi ne diventa il protagonista effettivo.

(…)

L’articolo completo è pubblicato nel nr. di marzo 2018 di Maremma Magazine in edicola ed on line su www.maxisoft.it/mdm/maremmamagazine/index.php