Vetulonia, il fascino di un’antica città etrusca tutta da scoprire

Vetulonia, il fascino di un’antica città etrusca tutta da scoprire

220
0
CONDIVIDI
Vetulonia - Area archeologica

Per chi ama l’archeologia e le cose del passato c’è un luogo in Maremma che merita di essere assolutamente visitato. E questo luogo è Vetulonia, piccola perla situata nel territorio del comune di Castiglione della Pescaia, ricchissima di testimonianze antiche dell’epoca villanoviana ed etrusca in cui era una fiorente città

****

DI LETIZIA BAMBAGINI

… Oggi andiamo a scoprire Vetulonia, città che nasce grazie alle prime manifestazioni della civiltà villanoviana tra il decimo e l’ottavo secolo avanti Cristo che si trova nel territorio del Comune di Castiglione della Pescaia, fra tanto verde che la circonda e vicina al mare.
In quei secoli, vennero registrati numerosi insediamenti stabili riuniti in villaggi, nei luoghi che si chiameranno Vetulonia, Volterra, Populonia, Chiusi, Vulci e Tarquinia. Questi insediamenti riuniti portarono ad un cambiamento economico sostanziale; se difatti l’economia era a livello pastorale, poiché l’uomo si spostava continuamente da un luogo all’altro, la nascita di un numero ingente di persone che si incontravano in nuclei abitativi dette l’impulso a un’economia agricola. La famiglia era rappresentativa della comunità che era basata sull’egualitarismo (così ci dicono i ritrovamenti delle prime tombe e dei corredi funerali che si mostrano simili per tutti). I villanoviani, i padri della civiltà etrusca, conducevano una vita alquanto semplice e abitavano capanne costituite da materiali quali il legno, l’argilla e rami immersi nel fango.
L’abitato chiamato Poggiarello Renzetti o la Domus dei Dolia è un ampio quartiere sviluppatosi con un sistema stradale ordinato nord-ovest, sud-est, nord est, sud ovest, malgrado le discontinuità del terreno e costituito principalmente da domus, le case signorili e i negozi manifatturieri. All’interno di
queste domus sono stati recuperati elementi decorativi dell’atrium della casa e iconografie legate al mito di Medea a Corinto, una donna appartenente al ceto medio-alto alla quale è stato dato il compito di celebrare il nucleo familiare…
Gli scavi di Vetulonia sono indissolubilmente legati al nome di Isidoro Falchi (1838-1914) archeologo autodidatta e grande cultore della civiltà etrusca vetuloniese…
Vale la pena andare a visitare i resti della civiltà etrusca, considerata una delle maggiori potenze del Mediterraneo che è stata protagonista della storia per ben cinque secoli.

Se vuoi leggere l’articolo completo, lo trovi pubblicato sul numero di novembre 2023 di Maremma Magazine (alle pagine 100-102), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI