Un tondo inedito del Botticelli protagonista della mostra “La bellezza svelata” a...

Un tondo inedito del Botticelli protagonista della mostra “La bellezza svelata” a Grosseto

670
0
CONDIVIDI

Inaugurata il 23 ottobre scorso a Grosseto presso il Polo culturale Le Clarisse, la mostra «La bellezza svelata» a cura di Mauro Papa e Giovanni Gazzaneo riapre fino al 21 marzo 2021. L’esposizione presenta per la prima volta il bellissimo tondo inedito di Sandro Botticelli (e bottega), raffigurante una Madonna con Bambino, San Giovannino e un angelo (tempera su tavola, diametro cm.85)

****
L’opera fu acquistata da Gianfranco Luzzetti nel 1985 ad un’asta Christie’s, a Londra, per la sua collezione privata. Da allora non è mai stata esposta al pubblico. La mostra è inserita nella Settimana della Bellezza, promossa dall’ufficio per la pastorale culturale della Diocesi di Grosseto e da Fondazione Crocevia con la co-organizzazione di Comune di Grosseto e Fondazione polo universitario grossetano. Main sponsor: Fondazione Bertarelli.
La mostra è curata da Giovanni Gazzaneo e Mauro Papa ed è accompagnata da un elegante catalogo “Sandro Botticelli. La bellezza svelata. Le opere sacre e il tondo Luzzetti”, con testi di Alessandro Beltrami, Giovanni Gazzaneo, Mauro Papa e Timothy Verdon.

Realizzato dall’autore della «Primavera» e della «Nascita e della «Nascita di Venere» con parziali contributi della sua bottega, il Tondo Luzzetti presenta evidenti affinità con il tondo con la Madonna con Bambino, san Giovanni Battista bambino, san Michele Arcangelo e san Gabriele Arcangelo conservato a Palazzo Pitti a Firenze. I due tondi sono identici nella composizione, ad eccezione della figura dell’arcangelo Michele. Le diverse versioni e varianti di questa complessa composizione fanno ipotizzare l’esistenza di un prototipo botticelliano, purtroppo perduto, replicato nella bottega per il mercato della Firenze di Lorenzo il Magnifico.
Il tondo di Sandro Botticelli è andato quindi temporaneamente a riunirsi alle opere donate nel 2017 da Gianfranco Luzzetti al capoluogo della Maremma, momento conclusivo di un percorso avviato nel 1996 con la mostra «L’eredità riconosciuta», allestita presso il Cassero Senese. Il corpus principale della collezione del Museo Luzzetti, allestito nel complesso delle Clarisse, riguarda infatti, l’arte toscana del Seicento.

Se vuoi leggere l’articolo completo, lo trovi pubblicato sul numero di dicembre 2020 di Maremma Magazine (alle pagine 20-22), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI 

Come da nuove disposizioni da parte del Governo, a partire dal 17 gennaio 2021, fatto salvo che la Regione Toscana resti in zona gialla, le strutture museali di Fondazione Grosseto Cultura – il Museo di Storia Naturale della Maremma e il Polo culturale Le Clarisse con il Museo collezione Gianfranco Luzzetti – apriranno al pubblico nei giorni feriali con il seguente orario: dal martedì al venerdì 10 -13 / 16 – 19
Info: tel. 0564 488066-067-547, email: collezioneluzzetti@gmail.com