Turismo in Maremma, un’altra estate bella e da incorniciare. Nonostante tutto

Turismo in Maremma, un’altra estate bella e da incorniciare. Nonostante tutto

98
0
CONDIVIDI

Ebbene sì, nonostante le difficoltà contingenti e l’emergenza sanitaria che ancora ci attanaglia la stagione turistica estiva è stata decisamente positiva per la Maremma. È ciò che emerge da una serie di commenti raccolti tra alcuni operatori dell’accoglienza sparsi su tutto il territorio provinciale. In attesa dei numeri ufficiali il dato che emerge è che la Maremma tiene!

****

DI CELESTINO SELLAROLI

Che estate è stata quella appena trascorsa per la Maremma? Se lo chiedono in tanti ogni anno a fine stagione. Ed anche noi ci siamo posti il quesito, a maggior ragione considerando i tempi complicatissimi che stiamo vivendo. Così, al fine di tracciare un bilancio del movimento turistico nostrano ed in attesa dei numeri ufficiali che saranno resi noti più avanti, abbiamo sentito un po’ di operatori del settore dell’accoglienza sparsi su tutto il territorio provinciale.
Diciamo subito che le parole registrate sono incoraggianti: l’estate anche quest’anno è stata sorprendente ed ha fatto tornare il sorriso a tanta gente.
Partendo dall’area nord un primo commento ci arriva da Anna Barberini general manager di Be Vedetta, progetto che riunisce in una sola filosofia il relais, il glamping, le camere e gli appartamenti in quel di Scarlino, nella zona delle colline metallifere…
Scendendo un po’ più a sud, parole di soddisfazione arrivano anche da Alessandro Gallo, direttore dell’azienda vitivinicola Rocca di Montemassi, una Wine Farm incastonata in un angolo incontaminato di Maremma toscana, vicino Roccastrada
Sorpresa per l’esito della stagione estiva si mostra Francesca Romana Terenzi alla guida, insieme ai fratelli Balbino e Federico, dell’azienda agricola di famiglia Terenzi… Francesca Romana si occupa dei settori ospitalità e turismo ed in particolare del B&B Terenzi Winery, un indirizzo di charme per chi ama godersi la natura assaporandone il gusto, i profumi e i colori, nel cuore dell’entroterra maremmano dalle parti di Scansano
Più articolata è l’analisi del traffico nell’estate 2021 che ci fornisce Roberto Bossi relativamente alla sua struttura Sasseta Alta, agribenessere in Maremma, sempre in quel di Scansano
Cambiando zona, molto soddisfatto si dichiara Marcello Refini, titolare della residenza Le Antiche Mura nel cuore di Semproniano, borgo storico dell’alta Maremma, situato tra le pendici del Monte Amiata e l’area termale di Saturnia, meta ideale per una vacanza al di fuori dei classici e più battuti e stereotipati circuiti turistici toscani…
Stesso tenore di considerazioni anche da parte di Stefania Marconi, Hotel Manager del Boutique Hotel Torre di Cala Piccola, splendida struttura adagiata sulla scogliera di Monte Argentario
Sempre in zona Argentario abbiamo raccolto il commento anche di Gian Luca Gozzo, direttore dell’Hotel Baia d’Argento a Porto Santo Stefano
Infine, chiudiamo con le considerazioni ampie ed articolate di Nicola Alocci, Restaurant Manager dell’Argentario Golf Resort & SPA

Se vuoi leggere l’articolo completo, lo trovi pubblicato sul numero di ottobre 2021 di Maremma Magazine (alle pagine 14-19), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI