Premio nazionale letterario Città di Grosseto “Amori sui Generis”, fa il botto...

Premio nazionale letterario Città di Grosseto “Amori sui Generis”, fa il botto la prima edizione

1964
0
CONDIVIDI

Fa il pieno di partecipazione la prima edizione del Premio nazionale letterario Città di Grosseto “Amori sui Generis”. Sono state infatti circa 700 le opere iscritte nelle cinque categorie di concorso: Libro edito (narrativa e racconti), Libro inedito (narrativa e racconti), Racconto (edito o inedito), Libro edito di poesia e Poesia singola (edita o inedita)

Obiettivo ampiamente superato quello dell’associazione culturale “Letteratura e dintorni” nata lo scorso maggio nel capoluogo maremmano: quasi 700 le opere, iscritte nelle cinque categorie di concorso, di cui il 74% relative a narrativa e racconti e il 26% alla poesia.
«Siamo andati oltre le nostre più rosee aspettative… – afferma Dianora Tinti, presidente di Letteratura e dintorni – Un risultato che proietta il concorso grossetano, alla sua prima edizione, tra quelli maggiormente partecipati a livello italiano e dimostra come la scelta dell’amore, in tutte le sue declinazioni e connotazioni, quale tema conduttore del Premio sia risultata vincente. Successo che condivido con i soci dell’associazione tutti, con coloro che compongono la giuria insieme a me, con le istituzioni, gli sponsor e con tutti i preziosi collaboratori a cui va il mio più sentito grazie».
«Oltre agli autore ed alle autrici che hanno scelto di iscriversi – prosegue Carlo Legaluppi vicepresidente dell’associazione Letteratura e dintorni – ringraziamo i numerosi enti, associazioni e aziende, non solo della nostra Provincia, che con la loro generosità hanno permesso di mettere in palio il ricco montepremi pubblicato nel nostro sito www.letteraturaedintorni.it».
Il Premio sarà consegnato il 31 maggio alle 16 al Teatro degli Industri: una cerimonia/spettacolo volta a mettere in luce Grosseto e la Maremma sotto il profilo letterario, culturale, sociale e artistico insieme ad alcune realtà del capoluogo. Un momento di condivisione e scambio a cadenza annuale destinato a far conoscere la città anche sotto questo profilo e a rafforzare quell’identità che da sempre contraddistingue Grosseto che grazie alle proprie individualità è riuscita a emergere nel panorama nazionale con l’evento di punta di Letteratura e dintorni. Un sodalizio che è già inserito all’interno del comitato promotore del premio letterario Toscana al quale partecipano alcuni tra i maggiori premi nazionali e internazionali della nostra regione. Un’iniziativa di cui l’associazione ha il vice coordinamento ed è stata tra i fondatori di quello che viene considerato il premio dei premi.
«C’è grande collaborazione per far crescere il territorio, anche e soprattutto dal punto di vista culturale – dichiarano il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore alla Cultura Luca Agresti -. In questo caso l’associazione Letteratura e dintorni è riuscita a mettere assieme tanti soggetti di varia natura, pubblici e privati, creando un concorso molto partecipato: ancor prima di conoscere i nomi dei vincitori, possiamo dire che la soddisfazione è tanta, anche perché a parlare sono i numeri. La prima edizione lascia grande spazio, quindi, a un progetto futuro».
«C’è entusiasmo per la lettura ed, è evidente, che c’è tanto entusiasmo per la scrittura – sottolinea il direttore della Biblioteca Chelliana Anna Bonelli -. È quindi giusto ringraziare chi ha avuto l’idea di organizzare questo concorso di grande prestigio, trovando la chiave giusta, compreso il tema, per attirare l’interesse di aspiranti scrittori e poeti, ma anche di tanti appassionati che hanno risposto numerosi. Un grande lavoro che andrà avanti anche nelle prossime settimane, in linea con la “mission” della biblioteca: curare e sponsorizzare eventi del genere per promuovere la cultura e la lettura a tutti i livelli».
Prima del 31 maggio (la data è in fase di definizione) verrà consegnato anche il premio, riservato agli istituti superiori del comune di Grosseto, che sarà assegnato alla classe che avrà saputo comporre il racconto più bello legato al tema dell’amore in tutte le sue forme.

Se vuoi leggere l’articolo completo pubblicato sul numero di marzo 2019 di Maremma Magazine, alle pagine 48-51 trovi tanti dettagli interessanti! Acquista la tua copia cartacea in edicola oppure la versione digitale, on line! Clicca qui