Orbetello Piano Festival, si rinnova la magia, in laguna e non solo!

Orbetello Piano Festival, si rinnova la magia, in laguna e non solo!

115
0
CONDIVIDI

Dal 3 luglio all’8 agosto torna il calendario che, ormai da 10 anni, porta il pianoforte in alcuni degli angoli più insoliti e suggestivi della laguna toscana. Ideata da Giuliano Adorno e Beatrice Piersanti la rassegna si arricchisce di “effetti collaterali” proponendo appuntamenti di arte e filosofia

****

Un festival che incanta

Orbetello Piano Festival: si rinnova la magia. Dalla terrazza della Polveriera Guzman, al teatro vegetale del Botanical Dry Garden di Orbetello e ancora, dal chiostro della Torre Saline di Albinia, al Casale della Giannella (oasi WWF) fino ad arrivare all’affaccio sulla scogliera di Talamone, le note del pianoforte si offrono come vera e propria “guida” alla bellezza, promettendo un viaggio denso di emozioni tra panorami toscani mozzafiato e partiture immortali eseguite da artisti talentuosi.
Ideata da Giuliano Adorno e Beatrice Piersanti dell’associazione Kaletra, la rassegna è resa possibile grazie al sostegno dell’Amministrazione Comunale di Orbetello-Assessorato alla cultura e di numerosi partner…

Gli “effetti collaterali”

Ma non finisce qui. La decima edizione di Orbetello Piano Festival si arricchisce infatti di due interessanti “effetti collaterali”.
Grazie alla collaborazione con l’associazione “Filosofia in Movimento” il calendario di Orbetello Piano Festival ospiterà la prima edizione della rassegna Orbe-Tech: quattro appuntamenti dedicati ai temi legati all’influenza di tecnologia e intelligenza artificiale sulla società che vedranno confrontarsi alcuni protagonisti del panorama culturale internazionale come Éric Sadin, Lucio Caracciolo, Bruno Montanari, Giacomo Marramao e Nicola Zamperini. Gli incontri di Orbe-Tech avranno luogo a Torre Saline ad Albinia nei giorni di sabato 17, giovedì 22 e giovedì 29 luglio e sabato 7 agosto. Inizio alle ore 21.30, ingresso libero.
Con Orbetello Piano Festival negli spazi di Torre Saline torna Forte InContemporanea, manifestazione di arte visiva che, tra le varie iniziative, proporrà la terza edizione della mostra itinerante “La Parola e il Tempo” omaggio a Clelia Marchi, a cura di Anna Spagna e Daniela Vasta, la collettiva “Eco del contemporaneo” allestita nella Sala delle Anfore e un incontro con l’artista Moira Ricci che nella serata di giovedì 5 agosto si racconterà al pubblico con una proiezione video dei suoi lavori.

Se vuoi leggere l’articolo completo, con tutto il calendario dei concerti, lo trovi pubblicato sul numero di luglio 2021 di Maremma Magazine (alle pagine 28-30), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI