Morellino Classica, si inaugura il festival dai grandi numeri

Morellino Classica, si inaugura il festival dai grandi numeri

69
0
CONDIVIDI

Dopo le presentazioni ufficiali tenutesi a fine giugno a Grosseto e Scansano, prende il via il 2 luglio, con un programma che segna un inizio alla grande del nuovo decennio della rassegna, l’XI edizione del Morellino Classico Festival: tanti gli appuntamenti con artisti di livello internazionale ed un’ampia offerta musicale cha spazia dalla musica classica, alla lirica, al jazz.

****

Presentato alla stampa presso l’accogliente sala Marraccini della sede centrale di Banca Tema, storico sponsor della rassegna, e a Scansano, dove il Festival è nato e ha mosso i primi passi con il sostegno dell’altro storico sponsor, il Consorzio di Tutela del Morellino. Nell’incontro di Grosseto, presenti oltre al pubblico, le testate giornalistiche toscane, il vice-direttore di Banca Tema Franco Ferrari ha sottolineato come da sempre l’Istituto ha creduto fermamente nell’importanza di questo Festival per il territorio, per il valore del suo contributo culturale, ma anche per il significativo impatto economico e sociale. I lavori sono poi proseguiti con gli interventi di Antonio Bonfilio, direttore responsabile del Festival e di Elisabetta Russo (scrivente, che segue il Festival dai suoi esordi), che hanno presentato un’analisi dei dati più significativi delle passate edizioni e una panoramica sul programma 2022.
Guardando alle passate edizioni, citiamo alcuni dei dati più salienti: la rassegna ha portato sul territorio più di 1500 musicisti da tutto il mondo, realizzato 250 concerti in 30 diversi luoghi in 14 comuni, registrato grande partecipazione di pubblico italiano e straniero – in due anni pre-covid circa 10.000 spettatori. Sono numeri che testimoniano quanto Morellino Classica abbia un’importante valenza per il territorio oltre che per le persone.
A conclusione della presentazione, Pavel Casamenti, giovane e promettente chitarrista di Grosseto, ha dato il via ad un intenso recital su musiche di M. De Falla, L. Brouwer, A. Tansmann…

Dopo queste anteprime il cartellone prevede 24 concerti di questa stagione, con un intenso programma nel mese di luglio. Ben 9 appuntamenti riempiranno le serate di questo inizio d’estate, con musica per tutti i gusti, dalla musica classica e da camera, alla lirica, al jazz, e toccheranno, oltre al teatro di Scansano, le chiese ricche di storia che da sempre ospitano la rassegna: la Chiesa di San Giorgio di Montemerano, la Chiesa di San Biagio di Montorgiali, il suggestivo Convento del Petreto a Scansano
Duplice presenza a luglio di Davide Alogna, il 22 luglio nello splendido contesto della Cattedrale di Sovana insieme all’Orchestra Filarmonica di Firenze “La Filharmonie”, con la direzione del Maestro Hakan Sensoy e il 30 luglio nel Teatro Castagnoli di Scansano in duo con il celebre pianista Enrico Pace… Non mancheranno poi speciali palcoscenici naturali come il Teatro sull’Acqua a Sasseta Alta e quello della Tenuta Val delle Rose dove il 24 luglio si esibiranno Enrico Rava e Fred Hersch

Se vuoi leggere l’articolo completo con tutto il programma, lo trovi pubblicato sul numero di luglio 2022 di Maremma Magazine (alle pagine 35-37), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI