Maremma, estate col botto ma adesso tornano le paure e le incertezze

Maremma, estate col botto ma adesso tornano le paure e le incertezze

664
0
CONDIVIDI

È più che positivo, anzi quasi sorprendente il bilancio della stagione turistica estiva per la Maremma. Le paure e le incertezze di inizio anno – dettate dall’emergenza Covid-19 – progressivamente hanno lasciato spazio a numeri importanti ed impensabili sia sul fronte delle presenze che dei fatturati soprattutto lungo la costa e nelle località balneari. Ma adesso è di nuovo caos…

****

DI CELESTINO SELLAROLI

Ce ne siamo occupati nell’Editoriale del nr. di settembre, ma ritorniamo volentieri sul tema perché il bilancio della stagione turistica estiva appena trascorsa merita un approfondimento…

“La stagione estiva, – sottolinea Luca Agresti, vice sindaco ed assessore con delega al Turismo del Comune di Grosseto – seppur partita in netto ritardo, è riuscita a sorprenderci in maniera assolutamente positiva, recuperando tantissimo rispetto a ciò che era stato previsto. Posso dire, inoltre, e questa volta con assoluta certezza, che l’ottenimento dei vari riconoscimenti per il nostro territorio sono, oltre che un motivo di grande orgoglio, anche una garanzia di sicurezza e di qualità che sempre di più turisti ricercano. Cito, per esempio, la Bandiera Blu, per la salubrità delle nostre acque; la Bandiera Verde, per le spiagge ideali a misura di bambino; il riconoscimento di Comune ciclabile e le Cinque Vele di Legambiente- Touring Club. Ricordo, inoltre, il settimo posto ottenuto da Grosseto qualche mese fa, su centosette capoluoghi, per la qualità del tempo libero, secondo Il Sole 24 Ore.
Mi sento poi di sottolineare un altro fattore molto importante, nonché virtuoso e in linea con gli obiettivi green e di tutela della salute dell’ambiente: le nostre piste ciclabili. Investire in questo ambito, credere in questi valori, è sempre la scelta giusta. Tant’è che, oltre ad abbassare le soglie di inquinamento ed a decongestionare il traffico cittadino e non, siamo riusciti a costruire un nuovo sistema di mobilità, assolutamente più sano e sicuro, divenuto anche un forte richiamo per il turismo sportivo.
Concludo dicendo che un altro ruolo chiave lo ha giocato la campagna promozionale ‘Maremma, sicura per natura’, promossa dall’Ambito Maremma Toscana Area Sud. Il suo obiettivo era quello di promuovere le bellezze del territorio maremmano in larghissima scala, ovvero sia sul piano nazionale che internazionale, ricordando che la salute e la sicurezza, qui, sono sempre al primo posto. Penso che il messaggio sia davvero arrivato”.

  • Sulla stessa lunghezza d’onda è anche l’assessore al Turismo del Comune di Castiglione della Pescaia, Susanna Lorenzini che sintetizza ciò che è successo nei mesi scorsi sul territorio del piccolo, ma quotatissimo borgo costiero maremmano…
  • Decisamente soddisfatto per l’andamento della stagione turistica 2020 sono anche l’assessore al Turismo del Comune di Capalbio Gianfranco Chelini
  • e l’assessore al turismo ed al commercio del Comune di Monte Argentario Francesca Ballini
  • Dai rappresentanti delle istituzioni agli operatori turistici, a partire da Stefania Marconi, Hotel Manager del Boutique Hotel Torre di Cala Piccola a Monte Argentario…
  • Sullo stesso tenore le dichiarazioni di Gian Luca Gozzo, direttore dell’Hotel Baia d’Argento a Porto Santo Stefano, nonché assessore all’Ambiente e al governo del territorio al Comune di Monte Argentario…
  • Dalla costa all’entroterra la situazione non cambia e la soddisfazione è palese, come si evince dalle parole di Marcello Refini titolare della residenza Le Antiche Mura in quel di Semproniano…
  • Sempre in zona entroterra maremmano abbiamo raccolto il commento di Marco Zanaboni e Marta Bolognato, titolari dell’agriturismo Le Piccole Macìe in loc. Montiano (Magliano in Toscana) che si esprimono in merito all’estate appena trascorsa…
  • Chiudiamo con Anna Barberini titolare di BeVedetta – Relais- Townhouse-Lodges strutture ricettive nel territorio del Comune di Scarlino…
Cala del Gesso, Monte Argentario

Se vuoi leggere l’articolo completo con tutti gli interventi citati, lo trovi pubblicato sul numero di novembre 2020 di Maremma Magazine (alle pagine 14-18), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI