Lady Valerie Solti, addio ad una straordinaria figura del panorama musicale mondiale

Lady Valerie Solti, addio ad una straordinaria figura del panorama musicale mondiale

90
0
CONDIVIDI

Il mondo della cultura musicale è in lutto. Lady Valerie Solti è morta nella sua residenza londinese all’età di 83 anni lo scorso 31 marzo. Londra, Budapest, Chicago, Ginevra, Venezia e Castiglione della Pescaia ne celebrano l’importante figura. Il ricordo di Antonio Bonfilio, direttore artistico di Morellino Classica Festival

****

DI ANTONIO BONFILIO

Una figura di grande rilievo quella di Valerie Pitts, venuta a mancare nella sua casa londinese pochi giorni prima di Pasqua all’età di 83 anni, dopo 24 anni dalla scomparsa di suo marito, il celebre direttore d’orchestra Sir Georg Solti che conobbe nel 1964 – quando egli era direttore musicale della Royal Opera Covent Garden di Londra – la cui straordinaria carriera marciava trionfalmente verso l’Olimpo della storia della musica…
in Lady Valerie Solti abbiamo un punto di riferimento del giornalismo culturale della sua generazione. Formatasi alla Royal Academy of Dramatic Art, personaggio pubblico, attrice, conduttrice e produttrice della BBC. Insignita, al pari del celebre consorte, del cavalierato dalla Regina Elisabetta II, la sua figura brilla di luce propria. Donna dall’innato fascino, dal sorriso luminoso e rassicurante, dai modi regali e dal cuore sempre aperto alla disponibilità. Infine, instancabile custode di un patrimonio musicale ineguagliabile. “Dotata animi mulier virum regit”, dicevano i latini e dicevano bene, anche se “dietro ogni grande uomo c’è sempre una grande donna”, rende meglio l’idea, proprio perché la vita di Sir Georg Solti e di Lady Valerie Solti è una storia esemplare di vita e di arte…
… Agli inizi degli anni Sessanta i coniugi Solti scelsero l’Italia, la Maremma, Castiglione della Pescaia ed elessero questo incantevole luogo, eremo immerso e protetto dalla natura, a dimora preferita, assolata e isolata da tutto, tuttavia al centro del loro mondo creativo e spirituale, affinché potessero raccogliere le proprie energie, ritemprarsi dalle fatiche metropolitane, ritrovarsi armoniosamente con l’amore verso i propri figli, con la gioia dei propri nipoti, per creare, organizzare, riflettere nel fascino ombroso della pineta, nell’abbagliante silenzio della luce marina, nella pace della spiaggia autunnale. Per ripartire e ritornare ancora…

Il prossimo 27 luglio, nella Fortezza Spagnola di Porto Santo Stefano, ricorderemo in un concerto a lei dedicato, con i cantanti della sua Accademia, la sua luminosa figura, la sua tenacia, il suo buon cuore.

Se vuoi leggere l’articolo completo, lo trovi pubblicato sul numero di maggio 2021 di Maremma Magazine (alle pagine 90-93), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI