Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio, venticinque anni di Sogni nel nome del Teatro!

Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio, venticinque anni di Sogni nel nome del Teatro!

Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio

159
0
CONDIVIDI

25 anni, 45 produzioni, 770 repliche, 100.000 spettatori. Sono i numeri del Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio, la “creatura” di Giacomo Moscato che proprio quest’anno celebra le Nozze d’Argento. E lo fa con una articolata rassegna ed una mostra video-fotografica che si dipaneranno fino al 12 gennaio

****
DI GIADA RUSTICI

La storia

Il 9 novembre 1994, sei ragazzi grossetani tra i 17 e i 21 anni (Giacomo Moscato, Gianluca Guelfi, Francesca Giannini, Alan Massimiano Schiaretti, Ginevra Tomasi e Maria Silvia Giretti) davano vita a una nuova formazione teatrale, il Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio.
I sei giovanissimi attori si erano conosciuti nei corsi di recitazione della professoressa Elisa Roggiolani organizzati dalla Società Dante Alighieri di Grosseto a partire dal 1991. Il primo spettacolo della Compagnia andò in scena presso la Sala Eden, di fronte ad oltre cento spettatori: si trattava di una raccolta di atti unici tratti dal repertorio di Dario Fo e Italo Svevo e si concludeva con un atto unico di Giacomo Moscato, il primo di una lunga serie di testi che l’attore e regista del Laboratorio avrebbe scritto nei venticinque anni successivi.
Superato lo scoglio e l’emozione del debutto, il Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio decise di cimentarsi nella sua prima commedia, “Sei personaggi in cerca d’Amore” dello stesso Moscato, che andò in scena per la prima volta il 3 maggio del 1995, presso il Teatro Moderno…
Ciro Sbrulli e Laura Sbrana Adorni in L’anatra all’arancia

Il commento di Giacomo Moscato

«…Sono stati anni di soddisfazioni, di gioie, di entusiasmo, ma anche di sacrifici, di fatica e, talvolta, di dolore. Il mio primo pensiero va a Gianluca Guelfi, il socio fondatore con cui ho condiviso 22 anni di prove, di spettacoli, di montaggi e smontaggi, di rientri a casa alle tre di notte, di carichi e scarichi di furgone… ogni istante della vita teatrale della compagnia, insomma. Gianluca, tre anni fa, a causa di un incidente sportivo, è scomparso, lasciando in me e in tutti coloro che hanno avuto la fortuna di recitare con lui un vuoto incolmabile. Con lui, cinque anni fa, avevo organizzato il 20° anniversario del Laboratorio e non dimenticherò mai la felicità e l’orgoglio con cui amava ricordare tutte le cose che avevamo fatto insieme e che avevano reso la Compagnia nota e apprezzata da migliaia di persone. Era la nostra “creatura”, il sogno di ragazzi che, inevitabilmente, erano diventati adulti, ma che non avevano ma smesso di giocare e di sognare. Oggi un po’ di malinconia è inevitabile e so bene che la spensieratezza del passato non tornerà mai più; eppure, il fatto di essere ancora qui, di produrre sempre nuovi spettacoli, di imbarcarci in sempre nuove avventure significa che quel fuoco non si è ancora spento e che, in fondo, lo spirito di quei ragazzi del ’94 vive ancora nel profondo dell’anima della compagnia».

La mostra

A corredare questa rassegna teatrale del tutto straordinaria, viene presentata una mostra video-fotografica, ricca di immagini, oggetti di scena e documentazioni varie in grado di raccontare, a loro modo, 25 anni di storia teatrale. L’esposizione, visitabile fino al 12 gennaio presso la Galleria “Mauro of Rome” di Grosseto (in via Filzi, traversa di piazza San Michele), è a cura dello stesso Mauro of Rome, parrucchiere artista storico della Compagnia, che, nel corso di oltre un decennio, ha collezionato preziosi materiali di archivio.

Se vuoi leggere l’articolo completo dedicato al Laboratorio teatrale, pubblicato sul numero di novembre 2019 di Maremma Magazine alle pagine 28-30, acquista la tua copia cartacea in edicola oppure la versione digitale, on line! Clicca QUI 

Per informazioni e prenotazioni:
348 776 0518 (Laura) e 347 458 1601 (Anna).
Altre informazioni su www.ridipagliaccio.it e sulla pagina Facebook del Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio.