Il turismo all’Argentario tra bilanci e progetti per il futuro

Il turismo all’Argentario tra bilanci e progetti per il futuro

217
0
CONDIVIDI

L’aria frizzantina di fine settembre, il cielo terso e la malinconia che accompagna il declino dell’estate inducono inevitabilmente a tracciare i primi bilanci, le prime riflessioni su criticità, punti di forza e aspetti da migliorare per il futuro di una stagione turistica – quella appena trascorsa – all’Argentario. E lo facciamo con gli assessori Chiara Orsini e Michele Lubrano

****

DI FRANCESCA COSTAGLIOLA

L’INCONTRO CON L’ASSESSORE AL TURISMO CHIARA ORSINI

La baia, il mare, l’andirivieni di abitanti e degli ultimi turisti frettolosi in una mattina ordinaria di fine estate: il panorama di cui si gode dall’edificio che occupa gli uffici del Comune di Monte Argentario è un incanto, induce a valutazioni, a bilanci, fa riflettere sulla bellezza del luogo in cui viviamo, un abbraccio straordinario, armonico, unico, tra architettura e natura. Incontriamo Chiara Orsini, assessore al Turismo, Cultura, Sport, Commercio del Comune di Monte Argentario.

A TU PER TU CON L’ASSESSORE E VICESINDACO MICHELE LUBRANO

All’Argentario, promontorio strategico da sempre definito “il porto” di Roma, il turismo rappresenta il settore cardine dell’economia, per questo commercianti e cittadini ritengono sia fondamentale procrastinare la stagione turistica offrendo servizi ed eventi.
In particolare, Porto Ercole, terra di marinai, naviganti e pittori come il Caravaggio, che qui vi trovò la morte, o Giacomo Nani che vi ebbe i natali per poi arrivare a Napoli e diventare uno degli artisti più amati presso la corte borbonica, vede triplicare in estate i suoi abitanti, per poi ritornare in autunno a contare poche migliaia di individui.
Gli scorci pittoreschi, l’imponenza delle fortezze, la suggestione di piazza Santa Barbara, le calette incantevoli, il mare cristallino sono sufficienti per avere un turismo soddisfacente e di qualità? Per rispondere a questi e ad altri interrogativi, incontriamo il vicesindaco di Porto Ercole, Michele Lubrano

Se vuoi leggere l’articolo completo con entrambe le interviste, lo trovi pubblicato sul numero di settembre 2023 di Maremma Magazine (alle pagine 20-24), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI