“Fare è futuro”, il viaggio nel mondo dell’artigianato artistico italiano di Giovanni...

“Fare è futuro”, il viaggio nel mondo dell’artigianato artistico italiano di Giovanni Lamioni

326
0
CONDIVIDI

Una fotografia competente e puntuale fatta ad un settore da sempre di grande importanza per l’Italia. Parliamo del libro di Giovanni Lamioni “Fare è futuro – Viaggio nell’artigianato artistico italiano” (appena pubblicato per i tipi di Innocenti Editore), un bel saggio che inquadra ottimamente il settore, fornendo anche una serie di soluzioni pratiche e teoriche per la crescita dell’intero comparto

****

Giovanni Lamioni

Giovanni Lamioni, originario di Cana, frazione del Comune di Roccalbegna, laureato in Scienze Politiche presso l’Università di Firenze, già presidente della Camera di commercio di Grosseto, vice presidente nazionale di Unioncamere Nazionale e di UAPME Unione Europa dell’Artigianato e delle Piccole e Medie Imprese. É stato membro del consiglio di amministrazione della Società Dante Alighieri e del comitato esecutivo dell’Istituto Guglielmo Tagliacarne. Nel 2012 è stato insignito del Grifone d’Oro, la massima onorificenza al valore civile del Comune di Grosseto. Oggi è presidente provinciale di Confartigianato Grosseto e di Artex Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana. Oltre ad essere un noto e stimato imprenditore maremmano…

Obiettivo: promuovere l’artigianato artistico in Toscana…

Il libro

E proprio di questi temi si parla nel nuovo libro a firma proprio di Giovanni Lamioni dal titolo “Fare è futuro – Viaggio nell’artigianato artistico italiano” (appena pubblicato per i tipi di Innocenti Editore), un bel saggio che inquadra ottimamente il settore, fornendo anche una serie di soluzioni pratiche e teoriche per la crescita dell’intero comparto.
Il volume, prodotto dalla Fondazione Atlante, attraverso un viaggio tra i materiali, le lavorazioni e i mestieri d’arte diffusi nelle regioni italiane e nei distretti, vuole offrire un’introduzione alla conoscenza di questo comparto di grande eccellenza, che costituisce il fondamento del successo del Made In Italy e può dare molte opportunità di lavoro e di fare impresa, specialmente ad i giovani. La pubblicazione contiene una serie di proposte per promuovere e valorizzare questo importante settore, che attualmente conta circa 288.000 imprese che impiegano oltre 800.000 addetti, che ha radici antiche ma che si caratterizza per la sua modernità ed è proiettato nel futuro.

Se vuoi leggere l’articolo completo, lo trovi pubblicato sul numero di dicembre 2020 di Maremma Magazine (alle pagine 56-58), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI