Concerti memorabili, grandi interpreti ed eventi unici. In tre parole: Morellino Classica...

Concerti memorabili, grandi interpreti ed eventi unici. In tre parole: Morellino Classica Festival

119
0
CONDIVIDI

Il Festival, entrato nel vivo del programma con una triade di date incentrate sul pianoforte, si appresta al concerto del suo direttore artistico Pietro Bonfilio il 14 Agosto a Castiglione della Pescaia: “Goya e Morellino Classica Festival” appuntamento di grande richiamo per il territorio che racchiude in sé i capolavori della musica, della  pittura e l’incanto della costa e della collina castiglionese

****

DI ELISABETTA RUSSO

Morellino Classica Festival, giunto alla sua ottava edizione, continua a stupire ed affascinare un sempre più numeroso pubblico e a catturare una crescente attenzione della stampa nazionale ed estera; ricchissimo il riscontro in articoli, servizi, interviste tra cui Corriere della Sera, La Repubblica, RAI TG3, The Florentyne mensile inglese, Suonare News, Amadeus, Classic Voice.

Il 14 agosto si terrà, a Castiglione della Pescaia, il concerto con Pietro Bonfilio, altro giovane talento del pianismo italiano. L’appuntamento è realizzato in combinazione con un raro evento culturale che vedrà l’esposizione di alcuni capolavori di Goya portati per la prima volta in questo territorio, che ospiterà il concerto sulla “Viveterna Terrace” in cima alla collina di Castiglione, con vista mozzafiato sullo spettacolare panorama dell’arcipelago toscano, all’ora del tramonto.
Il 16 agosto, infatti, il Festival si sposterà a Roccalbegna, luogo ormai consolidato per la rassegna musicale, antico gioiello maremmano verso il Monte Amiata, le cui origini verranno illustrate nell’occasione dalla prof.ssa Gilia Pandolfi; presso la Chiesa Romanica di San Pietro e Paolo, si esibirà Nigun Clarinet Quartet con il soprano Caterina Francese.
Si arriverà poi al 21 agosto al Castello di Potentino, a Seggiano, fortezza medievale di proprietà della famiglia inglese discendente dal celebre scrittore Graham Greenee, dove si esibirà il duo Antonino Cicero, fagotto e Luciano Troja, pianoforte in “An Italian Tale” brani composti dallo stesso Troja ispirate alle musiche del dopoguerra.
A seguire il 28 agosto l’attesissimo ritorno del violinista Davide Alogna, ormai “di casa” al Festival, eccezionale violinista tra i più apprezzati nel panorama internazionale, che si esibirà nella Chiesa San Giorgio di Montemerano in Duo con Simonide Braconi, prima viola della Scala.
Concluderà il programma di agosto un interessante evento musicale-culturale che si terrà il 31 presso il Convento del Petreto a Scansano e vedrà la partecipazione del grande maestro Valery Voskobojnikov, allievo del celebre pianista Heinrich Neuhaus, che presenterà la riedizione, da lui curata, del libro di H. Neuhaus “L’arte del pianoforte”, pietra miliare dell’arte pianistica. La presentazione, anche attraverso filmati di repertorio, sarà arricchita dal concerto per violoncello solo del grande maestro M. Utkin, allievo del celebre Mstislav Rostropovich che farà rivivere i fasti della grande scuola musicale russa.

Se vuoi leggere l’articolo completo con tutti i dettagli del programma, lo trovi pubblicato sul numero di agosto 2019 di Maremma Magazine, alle pagine 42-45. Acquista la tua copia cartacea in edicola oppure la versione digitale, on line! Clicca QUI