AdF – Acquedotto del Fiora, nel 2023 record di visitatori alle sorgenti...

AdF – Acquedotto del Fiora, nel 2023 record di visitatori alle sorgenti dell’Amiata

122
0
CONDIVIDI

Sono oltre 3.200 (con un aumento del 30% rispetto al 2022) le persone che hanno fatto visita alle sorgenti del Monte Amiata, gestite da AdF Acquedotto del Fiora ed in particolare alla sorgente dell’Ermicciolo a Vivo d’Orcia (Comune di Castiglione d’Orcia, provincia di Siena), con il vicino Museo dell’Acqua di AdF, e alla galleria di Santa Fiora

****

DI SUSANNA GUALTIERI

Nel 2023 record di visitatori alle sorgenti del Monte Amiata, gestite da AdF, con adulti e bambini ammaliati dal fascino di questi luoghi unici, dove la montagna offre in dono il bene più prezioso per la vita: l’acqua.
Oltre 3.200 persone che, accompagnate da guide esperte e nel rispetto delle misure di sicurezza, hanno potuto ammirare le due principali fonti di approvvigionamento idrico del territorio servito da AdF: la sorgente dell’Ermicciolo a Vivo d’Orcia (Comune di Castiglione d’Orcia, provincia di Siena), con il vicino Museo dell’Acqua di AdF, e la sorgente di Santa Fiora, nell’omonimo comune in provincia di Grosseto. Un numero di presenze, tra le quali molte scuole, che registra una crescita del 30% rispetto al 2022…

La sorgente dell’Ermicciolo sgorga a circa 1000 metri di altitudine, all’interno del Parco della Val d’Orcia, con una portata di 180 litri al secondo. Da qui si snoda la dorsale Vivo, da sempre fonte di approvvigionamento per la provincia e la città di Siena.
Il vicino Museo dell’Acqua, sempre in località Vivo d’Orcia, è un punto di riferimento culturale e tecnologico dedicato alla risorsa idrica, riconosciuta come valore primario per la comunità.
La sorgente di Santa Fiora, a circa 600 metri di altitudine, è caratterizzata da una galleria lunga 700 metri, con l’acqua che fuoriesce da tre scaturigini principali. La volta e le pareti sono realizzate in conci di trachite assestati e serrati.

Per ulteriori informazioni e prenotare un’esperienza unica nel suo genere è possibile compilare l’apposito form sul sito de Le Vie dell’Acqua all’indirizzo: www.leviedellacqua.fiora.it/prenota-visita

Se vuoi leggere l’articolo completo, lo trovi pubblicato sul numero di aprile 2024 di Maremma Magazine (alle pagine 96-98), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI