65 anni di eccellenza e di successi, buon compleanno al Caseificio Il...

65 anni di eccellenza e di successi, buon compleanno al Caseificio Il Fiorino

51
0
CONDIVIDI
Angela Fiorini e Simone Sargentoni

Sessantacinque anni di storia, tradizione, famiglia ed eccellenze. Il Caseificio Il Fiorino, l’azienda maremmana guidata da Angela Fiorini e dal marito Simone Sargentoni, soffia sulle sue prime 65 candeline e festeggia in grande stile un traguardo raggiunto dopo un lungo e appassionante viaggio.

****

Un viaggio che possiamo far cominciare con Caterina Pandolfi, una delle tante donne che hanno segnato la storia di questa azienda. Nata e cresciuta a Roccalbegna, nel 1925 Caterina sposa Ferrero, dal cui matrimonio nascerà Duilio, futuro Fondatore de Il Fiorino. La tempra e le capacità di Caterina saranno fondamentali per dare spinta all’avventura imprenditoriale di Duilio, colui che ha dato arte, anima e cuore a questa impresa di famiglia. Un’azienda che dalle pendici dell’Amiata, a Roccalbegna, si è fatta conoscere in tutto il mondo per l’eccellenza e la qualità dei suoi formaggi.
Oggi Il Fiorino è un vero e proprio ambasciatore della Maremma nel mondo, una storia semplice, perché è fatta di lavoro, sacrificio e passione.
Era il 1957 quando tutto ebbe inizio e oggi, nel 2022, Simone e Angela sono più motivati che mai ad andare avanti con nuove idee e nuovi progetti per il futuro.
Superata la difficile stagione segnata dalla pandemia, anche la grande famiglia de Il Fiorino ha potuto riassaporare quegli appuntamenti che fanno da cornice alla loro arte casearia: eventi, degustazioni, incontri con il pubblico e nuovi prodotti sono stati alcuni dei regali con i quali Il Fiorino ha voluto celebrare questo anniversario. E due fiere importanti, come il Taste di Firenze e Cibus di Parma hanno rappresentato le giuste occasioni per tornare alla ribalta e riassaporare emozioni e sensazioni legate ai grandi eventi.

Il Caseificio Il Fiorino negli anni ‘70 del secolo scorso; sulla destra si riconoscono Angela Fiorini con la mamma Asia, il nonno Ferrero Fiorini ed alla sua sinistra il babbo Duilio, il fondatore

Taste 2022: Il Fiorino illumina il palcoscenico fiorentino

Nella suggestiva cornice della Fortezza da Basso, a Firenze, Il Fiorino è tornata davanti al proprio pubblico, rendendosi protagonista dentro e fuori il salone di Pitti Immagine dedicato al gusto e alle tendenze della cultura food contemporanea e del kitchen lifestyle. Il Taste è stata un’occasione per tornare a stabilire contatti, a rafforzare i rapporti e a deliziare i consumatori grazie alle proposte messe in tavola – e non solo – da parte dell’azienda.
A brillare sul palcoscenico fiorentino è stato il Cacio di Afrodite, una delle ultime creazioni che il caseificio ha presentato proprio in occasione del Taste. L’Afrodite è un semicotto frutto di un lungo e appassionato lavoro portato avanti da Angela e Simone. Le tante giornate spese alla ricerca dell’eccellenza hanno dato i loro frutti e questo nuovo formaggio è entrato subito nell’olimpo dei pecorini targati Il Fiorino a far compagnia a vecchie conoscenze ormai famose in tutto il mondo: dalla Riserva del Fondatore al Cacio di Venere, dal Grotta al Cacio di Caterina.
“Ci aspettiamo molto da questo pecorino – ha detto Angela – che nasce da un lungo percorso, da tante prove e da una ricerca costante della perfezione”.
Siccome festeggiare è bene, ma farlo in compagnia è meglio, la kermesse fiorentina è stata l’occasione per incontrare amici e clienti in due momenti che rimarranno scolpiti nella storia pluridecennale dell’azienda maremmana.
Il primo evento ha coinvolto buyer nazionali e internazionali, mentre il secondo ha sancito il rapporto con un’altra eccellenza toscana, quella di Frescobaldi. Nel ristorante della famiglia fiorentina, in Piazza della Signoria, si è sancito un vero e proprio patto del gusto e della qualità: da un lato i formaggi maremmani, dall’altro il vino targato Frescobaldi. È stata una serata da incorniciare durante la quale alcuni dei pecorini più amati de Il Fiorino, dal Cacio Marzolino d’Etruria a latte crudo, alla Riserva del Fondatore, fino alla Morbidosa e al Fior di Ricotta hanno scandito l’intero menù. Tutte le portate sono state accompagnate da una selezione di vini scelti da sommelier di Frescobaldi: da Attems Ribolla Gialla 2021 a Benefizio Riserva 2020 per arrivare a Castelgiocondo Brunello 2016; 40 Altari 2018 e Vin Santo del Chianti. La notte stellata di Firenze ha concluso in bellezza un’edizione di Taste che sarà ricordata a Il Fiorino come quella della ripartenza e dell’inizio di tanti nuovi progetti.

Cibus Parma, il ‘volo’ internazionale del Il Fiorino

Pochi giorni per riprendersi dalle soddisfazioni e dalle fatiche fiorentine ed ecco l’appuntamento con Cibus, a Parma. La fiera emiliana è, da sempre, ideale per dare nuovo slancio internazionale a tante eccellenze del Made in Italy. Anche quest’anno Il Fiorino ha dato il suo contributo alla bandiera italiana delle eccellenze presentandosi “carico” di entusiasmo, progetti, ma, soprattutto con un nuovo eccezionale formaggio. In occasione di Cibus 2022, infatti, il caseificio maremmano ha presentato il Cacio di Giove, un pecorino aromatizzato allo zafferano purissimo di Maremma.
“Dopo il grande successo ottenuto a Taste con il Cacio di Afrodite – ha detto Angela Fiorini – presentiamo a Cibus, accanto ai nostri formaggi “storici”, un’altra novità: il Cacio di Giove, pecorino maturo allo zafferano che, grazie alle sue caratteristiche e alle eccellenze delle materie prime usate, siamo sicuri otterrà un grande successo. Negli ultimi 15 anni Il Fiorino è cresciuto moltissimo. Dall’Italia siamo oramai ovunque in Europa, in USA e stiamo crescendo in Canada e si sta sviluppando il mercato orientale, portando insieme ai nostri pecorini la Maremma e il meglio della Toscana”.

Simone Sargentoni sul trono dei casari più importanti del mondo

Tra i regali più significativi “arrivati” in questo 65esimo compleanno c’è Senza dubbio quello ricevuto da Simone Sargentoni, proprio in occasione di Cibus. Sargentoni è stato intronizzato dalla Guilde Internationale Des Fromagers, la prestigiosa confraternita che raccoglie i più importanti professionisti nel settore caseario di tutto il mondo.
“È stato un grande onore – ha detto Simone Sargentoni – essere insignito di questo prestigioso riconoscimento che non appartiene solo a me, ma a tutta ‘la famiglia’ de Il Fiorino. I nostri pecorini ogni anno ricevono riconoscimenti e attestazioni in tutti i più importanti concorsi internazionali. La ricetta vincente poggia su poche, ma solide basi. La prima è la qualità delle materie prime, a cominciare dal latte: 100 per 100 proveniente da allevamenti ovini di Maremma. La seconda è l’esperienza e la lunga tradizione casearia che si tramandano da generazioni da circa un secolo all’interno della nostra famiglia”. Non poteva esserci regalo migliore per festeggiare 65 anni di un’azienda che vuole scrivere ancora tante pagine importanti del proprio futuro.

Il nuovo sito

In occasione del 65esimo compleanno Il Fiorino si è voluto regalare anche un nuovo sito: www.caseificioilfiorino.it è una vera e propria porta d’ingresso, seppure virtuale, nel mondo dell’azienda maremmana. Tante sezioni con nuovi contenuti e nuove foto accompagneranno i visitatori virtuali nella storia del caseificio, nei segreti della produzione e nella bellezza del territorio nel quale Angela e Simone lavorano ogni giorno insieme a tutta la famiglia de Il Fiorino. Le novità, anche sul fronte della comunicazione, sono solo iniziate. Nelle prossime settimane, infatti, dovrebbe essere lanciato il nuovo blog, con il diario quotidiano della vita a Il Fiorino, e il nuovissimo e-commerce dove poter acquistare le eccellenze del caseificio.
Info: www.caseificioilfiorino.it

Il Cacio di Afrodite

Il Cacio di Afrodite è un pecorino semicotto stagionato, prodotto esclusivamente con il miglior latte di pecora proveniente dai pascoli della Maremma.
Si distingue per una forma lunga e si ottiene dopo una lunga stagionatura. È un formaggio dal gusto equilibrato, piacevole, armonico. La pasta è compatta con un’occhiatura fine e regolare. Il sapore è mediamente intenso, con sentori di latte e frutta secca. È evidente la dolcezza e il suo profumo lattico e di burro.
Afrodite è solo una delle ultime divinità casearie che entrano a far parte dell’Olimpo de Il Fiorino. Proprio come la dea greca sapeva regalare momenti d’amore indimenticabili così questo pecorino regala un’esperienza gustativa piena, forte e al contempo equilibrata.
Il Cacio di Afrodite ha incontrato fin da subito il consenso e l’apprezzamento delle giurie internazionali dei più importanti concorsi caseari. Nel suo palmares troviamo già 2 stelle al Great Taste Awards 2021, la medaglia di bronzo all’International Cheese and Dairy Awards 2021, e due medaglie, una d’oro e una di bronzo, al World Cheese Awards 2021 di Oviedo.

 

Il Cacio di Giove

Il Cacio di Giove è l’ultima creazione del caseificio Il Fiorino, nato dalla stessa passione e dalla stessa attenzione che, dal 1957, caratterizzano il lavoro dell’azienda.
Il Cacio di Giove è un pecorino maturo, prodotto esclusivamente con il miglior latte di pecora proveniente dai pascoli della Maremma con l’aggiunta di zafferano purissimo in stimmi di Maremma.
La pasta è compatta, di colore giallo paglierino, con evidenti tracce dal color oro al rosso aranciato dovute alla presenza di pezzi di stimmi di zafferano, presenta una unghia molto sottile con un’occhiatura fine e regolare. La struttura è solubile. Il sapore dolce del formaggio si unisce alle note delicate dello zafferano, il risultato è un gusto rotondo, deciso e bilanciato dove l’intensità del formaggio si fonde armoniosamente con i profumi e l’aroma dello zafferano.

Se desideri far pubblicare un articolo su Maremma Magazine, in rete e sui social, dedicato alla tua attività o ai tuoi eventi, facendola conoscere a un vasto pubblico, contattaci QUI!