Nuova guida turistica dedicata a Santa Fiora

Nuova guida turistica dedicata a Santa Fiora

444
0
CONDIVIDI

Si intitola “Santa Fiora e il suo territorio” ed è una guida turistica a cura di Michele Arezzini, Edizioni Effigi realizzata per scoprire le bellezze dello splendido borgo amiatino. All’interno anche i percorsi di trekking

****

Tra i borghi adagiati tra le selve secolari del Monte Amiata spicca Santa Fiora, uno dei più importanti avamposti aldobrandeschi. Il suo nome viene ricordato da Dante nel VI Canto del Purgatorio, in riferimento alla condizione servile in cui versava l’Italia, assoggettata a governi arbitrari e tirannici, “E vedrai Santafior com’è oscura!” si legge nel verso 111.
Recentemente per iniziativa del Comune di Santa Fiora è stata realizzata una nuova guida turistica dal titolo “Santa Fiora e il suo territorio”, a cura di Michele Arezzini, Edizioni Effigi.
La pubblicazione contiene preziose informazioni su Santa Fiora e sul territorio comunale, corredate da una bella cartina del centro urbano e da splendide immagini fotografiche su opere d’arte e manifestazioni tradizionali.
L’interessante novità è l’ampio spazio dedicato ai percorsi di trekking, compresi quelli più recenti, inaugurati l’anno scorso e già tutti fruibili, che mettono in collegamento il paese con il resto delle frazioni.
In tutto ne sono state stampate 3000 copie, tra la versione in italiano e quella in inglese.
La guida è distribuita gratuitamente dall’Ufficio Turistico di Santa Fiora ed è disponibile alla Peschiera ed in altri monumenti del Comune.
“Santa Fiora – dichiara il sindaco Federico Balocchi – è sempre una magnifica sorpresa. Fare attenzione ai particolari dei nostri monumenti e scoprire i nostri paesi attraverso il trekking, significa cogliere appieno tutte le sfumature di una terra ricca di stimoli. Non abbiamo voluto fare solo una cartina, abbiamo voluto realizzare una bella guida al nostro territorio con l’obiettivo di aggiornare e migliorare l’informazione turistica, di fornire chiavi di lettura su ciò che si può vedere e di suscitare interesse, con un’attenzione particolare rivolta ai visitatori stranieri che sono una realtà sempre più importante per il nostro turismo. Il passo successivo sarà rendere fruibili tutti questi contenuti anche on line”.

Guida Santa Fiora