L’Infiorata del Corpus Domini tra arte e fede a Pitigliano

L’Infiorata del Corpus Domini tra arte e fede a Pitigliano

463
0

Anche quest’anno in occasione della Festa del Corpus Domini in programma il prossimo 7 giugno Pitigliano si presenta ai suoi cittadini e visitatori in una veste spettacolare e sempre nuova in un connubio tra arte e spiritualità.

****

La festa che trae la sua origine dal famoso Miracolo di Bolsena del 1263, ha visto consolidarsi nel corso del tempo non solo in Italia ma anche in altri paesi europei, la tradizione di decorare il “cammino” che il S.S. Sacramento dell’Eucarestia percorre lungo le vie di borghi e città. E Pitigliano non poteva mancare in questa che è una delle più belle feste di tutto l’anno Liturgico.
“Dai racconti delle nostre mamme e nonne – spiega Annalisa Pavolini, coordinatrice dell’Infiorata del Corpus Domini di Pitigliano – sapevamo che la tradizione dell’Infiorata era cara ai nostri concittadini già da tempo, ma con gli ultimi anni questa festa ha assunto un’importanza sempre più ampia nel cuore dei Pitiglianesi e di tutti coloro che amano la nostra cittadina. Non solo dunque essa rappresenta un momento alto di spiritualità, ma anche un esempio di operosità, di collaborazione e di creatività. L’arte dell’infiorare rientra nelle antiche tradizioni delle feste barocche nate a Roma soprattutto nel XVII sec. ma ogni luogo poi ha caratterizzato la propria “infiorata” attingendo alla fantasia e all’enorme patrimonio artistico di cui soprattutto l’Italia dispone. Per cui nei decori si possono trovare elementi geometrici, floreali, oppure riproduzioni di opere d’arte o simboli religiosi, il tutto arricchito dalla presenza dei fiori che insieme ad altri materiali costituiscono i vari tappeti multicolori. Dunque, “la varietà nella bellezza” arricchisce il risultato finale: potremmo dire che sia una metafora di come anche noi nella nostra società multietnica e multiculturale dovremmo riconoscere la bellezza dello stare insieme, collaborando, creando opere e diffondendo valori che esaltino la nostra umanità. Questo è il messaggio che la Festa del Corpus Domini ci lascia ogni anno come una consegna ed insieme impegno esigente per ognuno di noi. L’Infiorata non è mai uguale a se stessa e di fronte ad essa lo stupore delle persone che vi partecipano o la osservano si rinnova ogni anno”.
Così domenica 7 giugno ci sarà lavoro per tutti i molti volontari che presteranno la loro opera dalle prime ore del mattino. Anche gli ospiti della bella cittadina adagiata sul tufo sono invitati dagli organizzatori a partecipare.
La festa prevede anche per le ore 21,30 di venerdì 5 giugno nell’Auditorium della Banca di Credito Cooperativo di Pitigliano, in località Il Piano, un concerto degli allievi della locale Accademia Musicale “Città di Pitigliano” e del Coro Gospel “Happiness Girls”, la proiezione delle immagini sull’infiorata del 2014 ed infine la benedizione dei Rioni del centro storico e dei volontari partecipanti alla realizzazione dell’Infiorata.
La Processione Eucaristica che si terrà domenica 7 Giugno dopo la S. Messa delle ore 17.00 concluderà la manifestazione partendo dalla Cattedrale per percorrere tutte le vie principali del centro storico reso durante il giorno un lungo tappeto di colori.

Infiorata IMGP2142 10481471_10204174195224961_3403147709012492980_n