Obiettivo: promuovere la DOC e la Maremma Toscana su scala nazionale e...

Obiettivo: promuovere la DOC e la Maremma Toscana su scala nazionale e mondiale

238
0
CONDIVIDI

È questa la mission che si è dato Francesco Mazzei, presidente del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana dal 2018, sin dal momento della sua nomina. Una mission sempre viva nonostante le difficoltà che il comparto ha attraversato e sta attraversando a causa dell’emergenza Covid che non accenna ad allentare la presa

****

DI CELESTINO SELLAROLI

Pragmatismo, concretezza e voglia di fare. Sono i tratti caratteriali che emergono quando hai modo di parlare con Francesco Mazzei, presidente del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, ma anche presidente di A.VI.TO. l’Associazione Vini Toscani DOP e IGP, fondata nel 2016, che rappresenta 22 Consorzi vitivinicoli della Toscana e un fatturato totale di quasi 1 miliardo e mezzo di euro (11% del nazionale), di cui i 2/3 all’export, e quasi 100.000 addetti. Con lui abbiamo fatto una chiacchierata a 360° per capire la situazione del comparto enologico, in questo difficile momento, con un occhio in primis alla Maremma e poi anche al contesto regionale.
Allora Mazzei, partiamo dalla Maremma ed in particolare dalla vendemmia 2020. Come è andata la raccolta di quest’anno?
Direi bene nel complesso. In diverse zone della provincia la vendemmia è praticamente giunta a conclusione, confermando l’ottima qualità delle uve, generalmente sane, con un calo della produzione tra il 15 e il 20% (con punte anche maggiori in certe zone), calo più evidente nella varietà Sangiovese a seguito delle gelate di marzo e alla siccità di luglio e agosto che, in particolare in certe aree della provincia, ha determinato un calo del peso dei grappoli, comunque di ottima qualità. Tutto sommato la cosa più importante di questa vendemmia è l’ottimo livello qualitativo, considerato il tendenziale aumento delle scorte in cantina dovuto al rallentamento delle vendite a causa del Covid…

Recentemente il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana ha partecipato alla Milano Wine Week scommettendo sulla piazza milanese per ripartire, con cautela, anche nel mondo degli eventi…

Se vuoi leggere l’intervista completa, la trovi pubblicato sul numero di novembre 2020 di Maremma Magazine (alle pagine 36-39), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI