Morellino Classica Festival, al via un’altra straordinaria edizione!

Morellino Classica Festival, al via un’altra straordinaria edizione!

264
0
CONDIVIDI

La grande musica di Morellino Classica Festival di Scansano promuove la Maremma, la sua storia, il suo vino e la sua cultura nel mondo. E lo fa attraverso una rassegna sempre più qualificata ed articolata che dopo le prime uscite di maggio entra nel vivo a giugno con due importanti appuntamenti il 17 a Montemerano ed il 25 a Marsiliana, nel mancianese

A giugno spazio alla Corale Femminile Aureliano diretta da Piera Lanciani per un Omaggio a Egisto Macchi e al Concerto Lirico dai Teatri d’Opera d’Europa diretto da Paolo De Napoli e Marco Borroni, quest’ultimo preceduto da un “Incontro con lo Scrittore” (Lidia Ravera) in collaborazione con Bastogi Libreria Orbetello

****

Il mese di maggio ha scritto l’incipit alla nuova stagione di Morellino Classica Festival con la presentazione alla stampa e al pubblico della programmazione della sesta edizione e con i primi golosi assaggi di quello che sarà l’altissimo e sfaccettato contenuto musicale della rassegna. La presentazione al Palazzo conferenze delle ex-scuole di Scansano, con la partecipazione di tutte le componenti istituzionali e territoriali che affiancano e sostengono il festival, si è conclusa infatti con l’esibizione di un giovanissimo talento della musica per arpa, il diciassettenne Matteo Ierardi, che ha conquistato l’uditorio con la sua avvincente interpretazione di alcuni autori come Hasselmans, Fauré e Salzedo, che hanno scritto le pagine più significative per questo affascinante strumento.
Il 27 maggio sul palco del Teatro Castagnoli di Scansano, è stata la volta di tre eccezionali giovani ma già affermati musicisti provenienti dalla Russia, Anastasia Larina, Maria Andreeva, Georgy Krizhenko, che nella serata intitolata Young Talent in Open World con uno straordinario concerto hanno impreziosito i tre giorni del Forum Talents Of Innovations Maremma Toscana Meets Bordeaux; la manifestazione, realizzata in collaborazione con Rotary E-Club De France International, presieduto da Alain Fournier Sicre, da Raikhana Dairbekova e Marco Bisdomini rappresentante Rotary Italia e responsabile della Hera srl di Grosseto, ha visto il coinvolgimento di operatori ed esperti provenienti da tutto il mondo con la presentazione di progetti, analisi, relazioni, dimostrazioni nel campo dell’innovazione tecnologica in tutti i settori della viticultura e dell’enologia. Un evento con lo scopo di promuovere i due territori, Bordeaux e Maremma e le loro aziende, che ha avuto notevole risonanza sulla stampa internazionale per l’importanza dell’argomento e l’ampiezza delle partecipazioni ed ha acceso i riflettori sulla Maremma e su Scansano come territori che offrono un palcoscenico innovativo per il suo sviluppo di qualità.
Nell’arco dei tre giorni, è stato coinvolto il più ampio territorio possibile, dalla DOC del Monteregio, ove è stata visitata la Tenuta Dodici di Giuncarico – Gavorrano con prove in vigna di droni, robot, sensoristica, alla DOC del Morellino; infatti a Scansano si è svolta la conferenza sulla viticoltura di precisione con una non-stop di tutta la giornata mentre presso l’Antico Casale Hotel Resort, si è tenuta la cena di Gala, con degustazione di vini francesi e maremmani e di prodotti enogastronomici locali, fino ad arrivare ai territori della bassa Maremma, con Manciano e Alberese.
Il Forum, appuntamento che ha visto la partecipazione di moltissimi esperti del settore, tra cui professori universitari, ricercatori ma anche investitori e che ha avuto un grande successo in termini di partecipazione, si è concluso alla Giancola, Rispescia, con il caratteristico spettacolo dei Butteri Maremmani. L’evento è stato finanziato dal Rotary, da alcuni sponsor, e da una lotteria; l’intero ricavato sarà devoluto in beneficenza al progetto internazionale “EndPolioNow”.
(…)