Hotel Torre di Cala Piccola, unico al mondo!

Hotel Torre di Cala Piccola, unico al mondo!

756
0
CONDIVIDI

Un luogo magico che incanta e trasmette emozioni. È l’Hotel Torre di Cala Piccola, splendido resort ubicato nella parte più esclusiva dell’Argentario, sulla strada panoramica, di fronte alle Isole del Giglio e Giannutri, ad una altezza di circa 100 mt. s.l.m., da cui si gode di uno stupendo panorama. Tra i plus il ristorante “La Torre d’Argento” aperto anche agli esterni

Pezzo forte dell’Hotel Torre di Cala Piccola è il ristorante panoramico “La Torre d’Argento” coordinato dal Restaurant Manager Marco Comitale, location ideale anche per matrimoni, cerimonie, party privati, incentive meeting

di Celestino Sellaroli

****

Ci sono luoghi in Maremma che ti entrano dentro e ti arrivano all’anima. Luoghi speciali dal grande fascino che trasmettono emozioni anche solo a guardarli in foto. Se poi si ha la fortuna di conoscerli più da vicino e di visitarli di persona ecco allora che il fascino si trasforma in “malattia”, un misto tra Mal d’Africa e Saudade che tradotto significa voglia di tornarci, anche se magari ci si è appena stati. È questo l’effetto che provoca (e chi scrive lo ha provato in prima persona!) l’Hotel Torre di Cala Piccola splendido resort ubicato nella parte più esclusiva dell’Argentario, sulla strada panoramica, di fronte alle Isole del Giglio e Giannutri.

L’Hotel Torre di Cala Piccola
Il complesso, affidato alla competenza e professionalità dell’Hotel Manager Stefania Marconi, è edificato a picco sul mare attorno ad una Torre spagnola del 1600 (un tempo punto di avvistamento dei pirati che infestavano il Mediterraneo) ad una altezza di circa 100 mt. s.l.m., posizione da cui si gode di uno stupendo panorama. Lo stesso panorama che conquistò Liz Taylor e Richard Burton negli anni ’60.
Già perché qui la storia parte da lontano. Furono Carlo Bertuzzi e Nina Benini nel 1957 ad acquistare Cala Piccola ed a trasformarla in uno dei Club Hotel più chic d’Europa, oggi meta ambita per personaggi di spicco della politica e dello spettacolo e per viaggiatori provenienti da tutto il mondo alla ricerca di un’esperienza fuori dal comune più che di una semplice vacanza.
La struttura è formata da varie villette in cui sono state ricavate 52 camere, molte delle quali con vista sul mare e balcone costruite su complessi separati, collegati tra loro da vialetti, giardini e scalinate a picco sulla scogliera.
La piscina a raso sovrasta una vista mozzafiato ed è dotata di ombrelloni e lettini per gli amanti del relax. Il panorama ineguagliabile consente agli amanti della fotografia soggetti per scatti spettacolari.
La caletta di ghiaia e scoglio, situata a 800 mt è servita da una navetta da fine giugno ad agosto. A disposizione degli ospiti ombrelloni e sdraio presso lo stabilimento di Cala Piccola ad un costo convenzionato.
Lo splendido Caffè La Torre costruito proprio ai piedi della Torre seicentesca offre drink, aperitivi, spuntini in una cornice davvero unica.

Il ristorante “La Torre d’Argento”
Pezzo forte dell’intera struttura è il ristorante “La Torre d’Argento” coordinato dal Restaurant Manager Marco Comitale.
Di origini napoletane, 36 anni, con già cinque figli “a carico” Marco Comitale è la mente creativa del bellissimo locale. Seppur ancora giovane ha già al suo attivo trascorsi significativi. Arriva in Maremma nel 2001, dopo alcune esperienze nella sua terra natale, dove è anche insegnante di cucina, presso l’Istituto Alberghiero di Ottaviano (Napoli) e dopo aver girovagato per il mondo con una società di charter navale. Nel 2008 approda all’Hotel Torre di Cala Piccola come chef e nel 2011 viene promosso Restaurant Manager occupandosi della gestione di tutta la parte ristorazione dell’hotel (personale, acquisti, sala, ecc.).
Intanto nel 2013 il ristorante dell’albergo allarga i propri orizzonti e si trasforma in ciò che oggi è: un gran bel locale decisamente raffinato ed esclusivo nato sotto le insegne de “La Torre d’Argento” con l’intento di dar vita sin dall’inizio ad un progetto di alta qualità all’interno dell’hotel ma aperto anche agli esterni.
“Il nostro ristorante panoramico La Torre d’Argento – sottolinea proprio Marco Comitale –, propone piatti tipici o internazionali. Ogni pietanza è ricavata da materie prime e ingredienti di qualità, selezionati secondo una ricerca dettagliata delle loro caratteristiche, della loro storia ed origine. Con l’obiettivo primario di appagare vista, odorato e gusto, ogni singolo prodotto, dalla pasta ai dessert, è preparato con tecniche sempre aggiornate senza però rinunciare alla semplicità della lavorazione”.
Il menù alla carte cambia ogni tre giorni in base alla reperibilità dei prodotti nei mercati della zona, “perché una delle nostre caratteristiche – aggiunge Comitale – è proprio quella di portare in tavola alimenti genuini nella logica del km. zero. Per la preparazione dei miei piatti prediligo solo materie prime di primissima scelta che sappiano rendere al meglio i sapori del territorio toscano come il pesce fresco locale e le verdure di stagione di selezionatissime aziende locali. L’intento è quello di partire da una base eccellente da trasformare in prelibati piatti, con tecniche e metodi di lavorazione innovativi. Tra questi le cotture a basse temperature per preservare i principi nutrienti, le lavorazioni speciali di pane e pasta, le marinature in vari modi (in particolare con il ghiaccio). Ogni prodotto, dalla pasta fresca al gelato, viene preparato appositamente a mano, per dare anche alle ricette più innovative, un tocco artigianale”.
Con queste premesse è facile trasformare una sosta a tavola a La Torre d’Argento in un momento esperenziale davvero unico. “Ogni piatto deve presentarsi con caratteristiche particolari in grado di colpire i tre sensi che stanno alla base della buona cucina: vista, olfatto e gusto. Per questo mettiamo la massima attenzione alla presentazione, ai profumi e al sapore delle nostre portate cercando di trasmettere anche emozioni. Ogni giorno è possibile scegliere piatti toscani, vegetariani, senza glutine e dietetici sempre diversi, pensati per stuzzicare il palato e incantare l’olfatto e la vista”.
“Tutto questo – sottolinea ancora il Restaurant Manager – alla fine non è più un lavoro, ma diventa una filosofia o stile di vita, una professione che amo in modo particolare e che esercito con sentimento e partecipazione. L’aspetto che più mi appassiona è il fatto di arrivare al giudizio del cliente in un attimo. Dal momento dell’ordinazione fino alla consegna del piatto in tavola trascorrono pochi minuti, ma in quel brevissimo lasso di tempo devi mettere a frutto l’esperienza di una vita. Ovvero devi avere un background di competenze e conoscenze tale da non commettere errori e da mettere a disposizione del risultato finale che deve essere al top”.
La clientela del ristorante è prevalentemente internazionale ed è fatta per l’80% dai clienti dell’hotel e per il 20% da esterni. Ma l’intento è quello di aprirsi sempre più al territorio che ha a disposizione un locale davvero speciale.
In strutture del genere molto importante è il gioco di squadra. “La brigata – aggiunge Comitale – è composta da nove ragazzi, tutti giovani con tanta voglia di crescere e di migliorarsi ai quali mi piace trasmettere esperienze per formarli e portarli a farli innamorare sempre più del loro lavoro. Quest’anno abbiamo anche due stagisti dell’Istituto Etoille di Boscolo (Verona) che da oltre 30 anni forma i migliori Chef a livello mondiale”.
Dopo tante parole uno sguardo al menù è d’obbligo.
Tra gli antipasti segnaliamo il “Gambero rosso, ostriche e lattuga di mare marinati agli agrumi”, il “Bom bom di baccalà con pappa al pomodoro”, il “Polpo verace alle carbonelle in acqua di cuor di bue”, il “Soufflé di ricotta di bufala con cuore morbido e coulis di peperone centrifugato”. Tra i primi piatti: gli “Spaghetti artigianali con farina di Gragnano con arselle”, le “Linguine al torchio con bocconcini di pescatrice, pomodorino e basilico”, i “Chicchi di riso carnaroli, pellicola di scapetti di nassa mantecato con pecorino”, gli “Gnocchi di patata violette, con guazzetto di spinaci selvatici e spuma di ricotta al sifone”. Tra i secondi di mare la “Frittura di calamari, gamberi e verdure”, il “Tonno ‘pinna gialla’ in leggera cottura con insalatina di sedano rapa”, la “Ghiotta di pesce del golfo scottata su pelle con julienne di verdure alle carbonelle”. Tra i secondi di terra: la “Suprema di faraona con erbette e patate croccanti”, gli “Stracci di manzo al Morellino di Scansano”. Infine, tra i dessert: “Bisquit ‘Ricotta e Pera’ con salsa al melone”, “Millefoglie di pasta Phillo con crema chantilly bianca e coulis di fragoline”, “Tortino al cioccolato con cuore caldo”, “Semifreddo ai frutti di bosco con la sua salsa”, “Terrina di cioccolati con granella di pistacchi di Bronte” e tanti altri.
Inutile aggiungere che la strutture si presta alla perfezione per party privati, matrimoni, incentive meeting. “Le scelte per il ricevimento di nozze possono fare la differenza. Per questo proponiamo solo il meglio”.

Info: Hotel Torre di Cala Piccola, Località Cala Piccola, 58019 Porto Santo Stefano (GR), Argentario, Toscana, Italia, Tel. 0564 825111, sito web www.torredicalapiccola.com, info@torredicalapiccola.com

JA6A3466 JA6A2721 IMG_1720 CALA 2 05

Maremma Magazine – Settembre 2015 – Torre di Cala Piccola