“La voce di ogni strumento”, si alza il sipario sull’ottava edizione, tra...

“La voce di ogni strumento”, si alza il sipario sull’ottava edizione, tra musica e solidarietà

87
0
CONDIVIDI

Tutto pronto per il debutto dell’edizione 2018/2019 (l’ottava) de “La voce di ogni strumento”, la bella rassegna di musica e solidarietà organizzata con la direzione artistica di Gloria Mazzi che unisce spettacoli e concerti nei luoghi più belli della città di Grosseto a finalità solidaristiche. Diversi gli appuntamenti con cadenza mensile dal 14 ottobre fino a maggio 2019

DI CRISTINA CHERUBINI

Una nuova ondata di cultura e musica di alto livello sta per colpire la Maremma grazie al vortice di energia e creatività del M° Gloria Mazzi direttore artistico de “La Voce di ogni Strumento”. È infatti ai nastri di partenza una delle stagioni musicali più amate del nostro territorio per l’indubbia qualità delle esibizioni e per l’attenzione all’aspetto sociale e solidaristico.
Una delle novità più significative dell’edizione 2018/2018 (l’ottava della serie) si rinviene sul fronte dei soggetti che hanno concesso il proprio patrocinio e collaborazione per la realizzazione della stagione che sta per decollare. Tra questi spicca il Ministero della Difesa, che attraverso tale scelta sottolinea l’importanza data alla manifestazione a livello nazionale e inorgoglisce l’amministrazione
comunale e le istituzioni locali tutte che hanno da sempre creduto
nel progetto del M° Mazzi, sostenendolo in tutte le sue forme.
Un connubio armonico tra solidarietà e spettacolo che custodisce i suoi frutti nelle onlus scelte per beneficiare del ricavato dell’intera stagione. Quest’anno le associazioni individuate sono AVIS, FARFALLA, AIPAMM, ADMO e AISM rappresentate nella loro veste locale da persone molto amate nel territorio grazie alla loro straordinaria capacità di donare sé stessi per le cause più meritevoli.
La magia de “La voce di ogni strumento” è racchiusa nella sapiente espressione dell’amore per il prossimo dimostrata attraverso la diffusione della cultura, la volontà di arricchire gli animi di coloro che assisteranno ai concerti permettendogli di acquistare non semplici biglietti ma “donazioni” che confluiranno alle onlus prescelte, e nutrendo anche le loro menti con spettacoli irripetibili e di rara bellezza.

Un inizio prorompente, ricco di comicità ed esuberante allegria, è quello che attenderà il pubblico il 14 ottobre presso il Savoia Cavalleria, dove salirà sul palco il “Duo Baldo” con lo spettacolo “CON divertimento CERTO”, proposto da Brad Repp e Aldo Gentileschi, che sapranno convogliare intrattenimento e leggerezza con il fascino e l’eleganza delle melodie di Debussy, Gershwin, Brahms, Paganini e molti altri ancora.

Domenica 18 novembre, vedrà esibirsi proprio presso il Centro
Militare Veterinario di Grosseto in una cornice d’eccezione l’attore Paolo Sassanelli, conosciuto dal popolo grossetano e molto apprezzato, accompagnato dal violinista Davide Alogna e dal chitarrista Giulio Tampalini nello spettacolo “La leggenda Paganini”.

Con il tempo grazie alla stagione musicale si è creata una tradizione natalizia, rappresentata da un concerto jazz a dicembre – quest’anno il 9 – al Teatro degli Industri, che offre la possibilità agli amanti di un genere considerato d’elite di poter assistere all’esibizione di alcuni dei più apprezzati musicisti sul panorama nazionale. “Omaggio a Tadd Dameron” vedrà sul palco Dado Moroni al pianoforte, Ares Tavolazzi al contrabbasso, Roberto Gatto alla batteria e l’affezionatissimo Stefano Cocco Cantini al sassofono…

L’articolo completo è pubblicato sul numero di ottobre 2018 di Maremma Magazine, alle pagine 30-32, in edicola e on line su: www.maxisoft.it/mdm/maremmamagazine/index.php