“La Città Visibile” è… “Fuori di sé” e sposta la Notte della...

“La Città Visibile” è… “Fuori di sé” e sposta la Notte della Cultura sulle mura

400
0
CONDIVIDI

Torna dal 18 al 27 settembre a Grosseto l’appuntamento con La Città Visibile, manifestazione d’arte e animazione culturale urbana, alla sua undicesima edizione che anche quest’anno animerà il centro storico con decine di iniziative culturali. Il clou, come sempre, sarà rappresentato dalla Notte Visibile della Cultura, di scena sabato 19 settembre sul circuito delle mura cittadine

****

DI MAURO PAPA

Nel 2020 “La Città Visibile”, manifestazione d’arte e animazione culturale urbana, giunge alla sua undicesima edizione. Dal 18 al 27 settembre il centro storico di Grosseto sarà animato da decine di iniziative culturali, come l’Hexagon Film Festival (Corti in vetrina) e le mostre d’arte legate al tema “Fuori di sé”, fil rouge dedicato alle auto-rappresentazioni nell’epoca dei selfie, che caratterizzerà il cartellone 2020.
I grossetani, nel tentativo di distinguersi dalle banalità omologanti dei selfie da social, con questi autoritratti (fotografici, pittorici, narrativi, performativi) raccontano un sé libero da convenzioni e stereotipi, in grado di andare oltre la superficie descrittiva dell’immagine per animare originali sfide identitarie, politiche e sessuali. Le sedi privilegiate delle mostre “Fuori di sé” saranno due: Polo culturale Le Clarisse e Museo Archeologico e d’Arte della Maremma.
Il nucleo principale della manifestazione, come sempre, sarà rappresentato dalla Notte Visibile della Cultura, che nel 2020 si terrà – sabato 19 settembre – interamente sul circuito delle mura cittadine. La scelta di spostare tutte le iniziative culturali della Notte dal centro storico alle mura è stata dettata da motivi di sicurezza: la Notte Visibile della Cultura ha sempre richiamato nel centro di Grosseto moltissime persone; un affollamento che in questa edizione – per le norme sul distanziamento sociale relative all’emergenza Covid 19 – non sarà più consentito. Di conseguenza, per non cancellare l’evento, si è deciso di spostare la Notte
Visibile sulle mura di Grosseto per creare un percorso in sicurezza, cioè una passeggiata continua sulla pista ciclabile che troverà delle piccole soste solo nella zona dei bastioni dove, se ci sarà posto, le persone potranno fermarsi e assistere alle varie performance…

Nelle foto alcuni scatti riferibili alle diverse mostre in programma nell’ambito dell’edizione
2020 de “La Città Visibile”

Se vuoi leggere l’articolo completo, con tutti i dettagli del ricchissimo programma e la mappa degli eventi, lo trovi pubblicato sul numero di settembre 2020 di Maremma Magazine (alle pagine 14-19), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI