Quando a Massa Marittima si batteva moneta

Quando a Massa Marittima si batteva moneta

222
0
CONDIVIDI

“Massa di Maremma e la Toscana nel basso Medioevo: zecche, monete ed economia”

****

DI SANDRA POLI

Il volume è stato realizzato dal Comune di Massa Marittima con il contributo del Parco Nazionale delle Colline Metallifere Grossetane e raccoglie quattordici saggi più il catalogo della mostra sulle monete del 300; è stato curato da Monica Baldassarri e vede come autori:

  • Lucia Travaini
  • Massimo Sozzi
  • Giovanna Bianchi e Cristina Cicali
  • Luisa Dallai, Cinzia Lombardi e Maurizio Negri
  • Giuseppe Alessandro Fichera e Cristina Cicali
  • Marco Paperini

Accoglie gli atti delle giornate di studio “Per una storia economica e sociale della Toscana bassa medievale: le monete e le zecche”, che si svolsero a Massa Marittima nell’ottobre del 2017, nel contesto delle celebrazioni dei 700 anni del “Grosso massetano”, la moneta d’argento che la città di Massa coniò nel 1317.

Per Massa Marittima il 2017 è stato un anno importante: ricorreva, infatti, il Settimo Centenario del Grosso Massetano, l’antica moneta del Libero Comune battuta per la prima volta nel 1317. Nell’occasione furono organizzate delle giornate di studio con la mostra “Monete e zecche nella Toscana del Trecento” (esposta dal 13 maggio 2017 al 14 gennaio 2018 al Museo di San Pietro all’Orto) a cui venne affiancato il convegno “Per una storia economica e sociale della Toscana basso medievale: le monete e le zecche” (20- 21 ottobre 2017). A distanza di tre anni sono stati pubblicati gli atti del convegno in un volume dal titolo “Massa di Maremma e la Toscana nel basso Medioevo: zecche, monete ed economia” a cura di Monica Baldassarri, pubblicazione realizzata dal Comune di Massa Marittima con il contributo del Parco Nazionale delle Colline Metallifere Grossetane. Il volume è stato presentato sul finire dello scorso anno e raccoglie quattordici saggi più il catalogo della mostra sulle monete del ‘300. Seguendo la linea del convegno, incrocia diverse tematiche e competenze fornendo un’analisi sull’argomento da un punto di vista storico numismatico, archeologico ed economico…

Se vuoi leggere l’articolo completo, lo trovi pubblicato sul numero di luglio 2020 di Maremma Magazine (alle pagine 86-88), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI