Bianchi: una famiglia, un gruppo, una città, una terra: la Maremma!

Bianchi: una famiglia, un gruppo, una città, una terra: la Maremma!

4371
0
CONDIVIDI

Ci sono famiglie in Maremma che non hanno bisogno di presentazioni, talmente vivo e radicato è il legame con questa terra. Una di queste è senza dubbio la famiglia Bianchi, che ha fatto del turismo, dell’accoglienza e dell’arredamento i settori delle loro tre straordinarie aziende: Bianchi Arredamenti, Fattoria La Principina ed Hotel L’Approdo

Un gruppo economico, ma soprattutto una famiglia unita che vede al centro Mario Bianchi, coadiuvato in tutto e per tutto dalla moglie Lucia e dalle figlie Alessandra, Anna Paola e Daniela, dai generi e da sei nipoti, alcuni dei quali già impegnati in azienda

di Celestino Sellaroli

****

La storia di una terra può essere raccontata in tanti modi. Qualche anno fa il noto giornalista Giancarlo Capecchi ha pensato bene di ricostruirla e presentarla attraverso le famiglie. Ne è nato un bel volume pubblicato per i tipi della Editrice Innocenti dal titolo appunto “Il libro d’oro delle famiglie grossetane” che racchiude e condensa una serie di spaccati umani e familiari intrisi di maremmanità, che meritano di essere letti e riletti per capire le radici comuni di un “popolo”, come la gente di Maremma viene, dallo stesso Capecchi, definita.
Perché questo incipit? Semplicemente perché quando si parla di famiglie grossetane ce n’è una che forse più di tutte (non foss’altro per il fatto che nel 2002 gli è stato conferito anche il massimo riconoscimento cittadino ovvero il “Grifone d’Oro”) incarna i valori di questa terra – tenacia, sacrificio, voglia di farcela – ovvero la famiglia Bianchi.
Il nucleo familiare vede ancora fermamente in sella il capostipite, Mario, che – seguendo le orme dei suoi genitori e coadiuvato in tutto e per tutto dalla moglie Lucia e dalle figlie Alessandra, Anna Paola e Daniela, dai generi e da sei nipoti, alcuni dei quali già impegnati in azienda –, ha creato quasi dal nulla un gruppo di cui fanno parte tre realtà di straordinaria importanza per la stessa Maremma, quali il negozio Bianchi Arredamenti a Grosseto, la Fattoria La Principina a Principina Terra (Grosseto) e l’Hotel L’Approdo a Castiglione della Pescaia. Un tris di attività che meriterebbe un libro (tanto varie, ricche e articolate sono le storie che le compongono), ma che comunque proviamo con piacere a sintetizzare nel nostro consueto spazio dedicato alle Aziende al Top.

Bianchi Arredamenti – Grosseto
Il negozio Bianchi Arredamenti si trova in via Tripoli a Grosseto in una struttura assai cara a tanti concittadini: l’ex cinema Astra, per tutti noto come ex cinema Pidocchino. Qui, intelligentemente, è stato recuperato un luogo della memoria, che altrimenti sarebbe finito nel degrado per riportarlo all’antico splendore, sia pure con una destinazione diversa dall’originale.
Il cinema, una suggestiva bomboniera (allora come oggi), venne inaugurato col nome di Cinema Principe Umberto, nel 1927. Visse il suo periodo migliore nel decennio successivo all’apertura e nel dopoguerra, quando andare al cinema era una tappa obbligata per tutte le famiglie ed un vero e proprio fenomeno sociale. Quel nomignolo particolare (“Il Pidocchino”), gli fu affibbiato in modo dispregiativo dalla concorrenza, nel momento in cui cominciò ad operare l’altro cinema presente nella stessa via Tripoli, il Moderno sede dell’attuale teatro, oggi di proprietà comunale.
Dopo i fasti cominciò un lento declino fino ai primi anni Settanta quando venne rilevato dalla famiglia Bianchi che ha trasformato l’importante ingresso del Palazzo Palandri, la platea e la galleria in uno show room prestigioso unico a Grosseto e forse in Toscana.
Una grande operazione quella del Gruppo Bianchi che ha recuperato un patrimonio che sarebbe andato perduto (come accaduto ad esempio ad un altro importante cinema cittadino, nel centro storico, che è addirittura fatiscente) ma anche di amore per la città, il territorio ed i suoi cittadini.
Ora in via Tripoli, la strada del rilancio storico della città di Grosseto che continua a crescere, non c’è più il Pidocchino, ma un bellissimo negozio nato anche per salvaguardare la memoria di un antico luogo di incontro. Tanto che, ancora oggi, chi nella sua vita ha superato, da poco o da tanto, gli “anta” (e fra questi anche chi scrive, ndr), entrando nello show room non può fare a meno di emozionarsi ricordando le ormai datate frequentazioni di quegli spazi.
Qui, è stato creato uno studio di progettazione, design e arredo con altissima professionalità, affidato all’architetto Daniela Bianchi e al geometra Daniele Tonin, sempre disponibili a dare consigli su come ristrutturare ed arredare un’abitazione, o come risolvere qualsiasi problema di abbinamento, di sovrapposizione di stili.
“In uno storico palazzo del primo novecento ubicato nel centro storico di Grosseto con circa duemila metri quadrati di esposizione – sottolinea Daniela – proponiamo arredamenti di ottima linea, qualità, completati da mobili moderni e di design. I tessuti del negozio di tappezzeria sono attuali e prestigiosi, da Mastro Raphael alla Designers Guild per finire alla Sanderson e Fornasetti. Il laboratorio di tappezzeria è il nostro fiore all’occhiello ed è specializzato in rivestimenti di divani e poltrone e nell’installazione di tendaggi, tutti realizzati da artigiani professionisti. Inoltre tappeti orientali antichi di grande pregio fatti a mano ed altri moderni, di design e non, completano il vasto assortimento di scelta”.

Fattoria La Principina – Principina Terra (Grosseto)
Oltre allo storico negozio Bianchi Arredamenti fa parte del gruppo la Fattoria La Principina situata a Principina Terra a soli 4 km. dalla città di Grosseto, importante realtà maremmana che sicuramente ha dato la svolta al turismo congressuale ed anche sportivo in provincia di Grosseto. Parliamo infatti di un prestigioso complesso con 3000 mq. di spazi congressuali in grado di ospitare 1400 persone, una sala da 600 posti, 26 sale da 20 a 300 posti, 250 camere, sale ristorante anche a bordo piscina.
La Fattoria La Principina è lo “strumento”, insieme all’Hotel L’Approdo, attraverso il quale la famiglia Bianchi opera da ormai oltre quarant’anni nel settore turistico e dell’accoglienza con una mission che va oltre la semplice gestione di strutture ricettive, ma con quello spirito di servizio di chi sa di avere a disposizione un unicum che produce benefici anche al contesto in cui tale unicum si inserisce: la Maremma.
Ampliata nel 2001 (“grazie alla lungimiranza dei nostri amministratori”, sottolineano), la Fattoria rappresenta infatti un valore aggiunto per tutto il territorio, un punto di riferimento per l’ospitalità in questo angolo di Toscana, che ormai da quasi quindici anni sta attirando turisti interessati ad abbinare il classico soggiorno al mare ad una vacanza a stretto contatto con la natura nella consapevolezza che da qui si può davvero andare alla scoperta dell’intero territorio circostante ovvero della Maremma tutta, a piedi, in mountain bike o a cavallo.
“La scelta della destinazione – sottolinea Alessandra Bianchi, che si occupa a tempo pieno della Fattoria – può variare in base a giudizi soggettivi ma la scelta della struttura dove alloggiare, con i servizi e il comfort che può offrire, si rivela sempre fondamentale. Specie quando, a richieste precise, ci sono risposte altrettanto puntuali. Questa è la filosofia dell’Hotel Fattoria La Principina che ha cambiato nella Maremma Grossetana il modo di fare turismo, aprendo l’intero territorio, con le sue attrattive naturali, storiche, archeologiche e folcloristiche, a quanti desiderano sia una soluzione “free”, ovvero libera da vincoli e da orari, tutto compreso e niente pensieri, con ogni servizio di un hotel a 4 stelle a disposizione! E poi per gruppi sportivi e non solo sono a disposizione le piscine, il teatro, i campi da tennis, di calcio, volley, football americano, basket ed il centro benessere con il nuovo centro estetico aperto anche ai grossetani.
Ogni pacchetto, per vacanza individuale, di gruppo o congresso, può essere personalizzato in base alle esigenze di ognuno. Il nostro preciso intento è quello di ‘regalare’ ai nostri ospiti la vacanza che hanno sempre desiderato coadiuvati dallo staff di animazione e rallegrati da orchestre di vari generi musicali”.
La cucina, dell’hotel e del San Luigi Ristorante all’aperto, è genuina e gustosa, preparata con ingredienti locali con possibilità di pasti anche per celiaci.
Gli appartamenti, distribuiti in vecchi casali ristrutturati, hanno arredi semplici e funzionali; alcuni sono al 1° piano, la maggior parte a piano terra, con ingresso indipendente. Tutti affacciati sul giardino attrezzato, sono dotati di angolo cottura, attacco TV e servizi con vasca o doccia.
La Fattoria è il luogo ideale per rilassarsi, per chi ama lo sport o desidera prepararsi per un evento sportivo anche in compagnia del fedele amico a 4 zampe.

L’Hotel L’Approdo – Castiglione della Pescaia
Vivere in Maremma è un privilegio e visitare la Maremma un privilegio altrettanto grande.
A Castiglione della Pescaia si vivono ancora vacanze d’altri tempi: vita di piazza la sera e lettino, in spiaggia, di giorno. Poche file di ombrelloni, mare blu, pulito e trasparente, macchia mediterranea delle più incontaminate.
Ed è proprio qui che si completa, con il terzo tassello rappresentato dall’Hotel L’Approdo, il quadro delle attività del gruppo Bianchi.
“L’Hotel L’Approdo – ci spiega in questo caso Anna Paola Bianchi, che segue con impegno e dedizione la struttura – è ubicato proprio nel centro del paese, a ridosso del suggestivo scenario dell’antico borgo medievale, e si affaccia sul porticciolo turistico di Castiglione della Pescaia: è un ideale punto di partenza per vivere un soggiorno magico all’insegna dello svago, della cultura e del relax… Castiglione della Pescaia è un luogo di vacanza indimenticabile per il suo mare premiato con 5 Vele nella Guida Blu di Legambiente e Touring Club, per la natura selvaggia ricca di fauna e per le importanti testimonianze storico-culturali.
Dal roof-garden dell’hotel si gode di una vista spettacolare: dall’Argentario al Porto di Piombino, ed in mezzo alla tavola blu si scorge l’Isola del Giglio, l’Isola di Montecristo e l’Isola d’Elba. Alle spalle dell’hotel il paese con la Fortezza con i possenti bastioni e la chiesa Cinquecentesca di San Giovanni. Castiglione non è comunque solo mare: è anche pinete, boschi e colline con borghi come Tirli, Vetulonia e Buriano.
Da sottolineare la presenza, visibile anche dall’Approdo, della Casa Rossa o Casa Ximenes, importante opera di ingegneria idraulica, costruita dai Lorena per bonificare la Maremma. Oggi è la porta di quello che resta della “palude”, che in Maremma è chiamata “Padule” e che è diventata un importante oasi faunistica dove nidifica, il Cavaliere d’Italia e dove si ammirano fenicotteri, aironi, germani reali e decine di specie di uccelli acquatici.
Le camere, disposte su tre piani, sono confortevoli e luminose dotate di tutti i servizi incluso wi-fi, parcheggio riservato gratuito nelle vicinanze.
L’hotel (che è sede del Lions Club di Castiglione della Pescaia Salebrum) dispone di ristorante climatizzato, sala per conferenze, bar, sala tv, sala colazione panoramica, terrazza solarium con vista sull’Arcipelago toscano e per bambini, saletta giochi con lo staff di animazione.
Il ristorante offre, oltre la possibilità di pasti senza glutine, un’atmosfera gradevole dove si può gustare la tradizionale gastronomia maremmana con prodotti tipici e ricette personalizzate dallo chef Gennarino Macchione con aromi mediterranei. Il tutto servito con gli apprezzati vini della nostra soleggiata terra”.

Bianchi: una famiglia, un gruppo, una città, una terra: la Maremma! Mai una sintesi è stata più calzante per descrivere in un titolo l’essenza di un nome di cui questa terra va sicuramente fiera!
Info: www.maremmatoscana.it

Via Oberdan grifone oro approdo_01 5ec4mMW8b3GfjEdhHPaX7dm16rG154Z4BfgLQjg2DQwAGKWxCK6HjBF6zrZghLTfs

Maremma Magazine – Luglio 2015 – Bianchi