SEI, azienda leader nel settore delle energie rinnovabili ora è anche be...

SEI, azienda leader nel settore delle energie rinnovabili ora è anche be Social!

901
0
CONDIVIDI
Fare utili per un’azienda è importante, anzi vitale. Condividerli con la società civile nella quale tali utili vengono prodotti rappresenta un valore aggiunto che non tutte le imprese hanno. Tra quelle sensibili a questi temi c’è sicuramente la SEI Società Elettrica Italiana, azienda leader nel settore delle energie rinnovabili che da un po’ di tempo a questa parte con il progetto “SEI be Social!” ha esteso la propria mission verso le sponsorizzazioni di attività sportive e sociali in linea con la propria filosofia aziendale
Dal motociclismo al calcio, dalla pallavolo alla podistica fino al football americano. Tantissime le realtà ed attività sportive e sociali sponsorizzate negli anni dal gruppo con sede a Grosseto
****

“Proteggere la Terra dovrebbe essere lo scopo principale di ogni uomo moderno”. Partiamo da qui, da questa massima di Albert Einstein per parlare di un’importante realtà che opera nel settore delle energie rinnovabili, con sede a Grosseto: la SEI – Società Elettrica Italiana.
L’azienda, attiva dal 1999, negli ultimi anni ha consolidato la propria presenza in Italia diventando leader in alcuni segmenti del mercato degli impianti di produzione non più legati agli incentivi statali.

La S.E.I. è sempre al centro dell’attenzione nel settore delle Energie Rinnovabili, nonostante la crisi generale e specifica del settore indotta da incertezze sugli incentivi futuri e sul mantenimento di quelli assegnati.
Il tema ambientale ed energetico è, nonostante tutto, sempre più immanente per gli impegni di Kyoto, ma soprattutto per il percepimento sempre più massivo ed irreversibile dei cambiamenti climatici.
Gli ultimi anni sono stati caratterizzati dalla scomparsa di operatori del settore dovuta alla riduzione degli incentivi ed alle notevoli incertezze per il futuro del settore. In particolare il fotovoltaico, la fonte di energia rinnovabile solare più conosciuta, è passata, in assenza di incentivi e nonostante il forte ribasso nei prezzi degli impianti, a poco più di 100 MWp di installazioni in Italia nel corrente anno, contro solo 220 MWp del precedente 2014.
La SEI ha superato le difficoltà grazie alla diversificazione dell’offerta e alla ecletticità delle proprie risorse ed è riuscita a consolidarsi e svilupparsi nonostante il momento di crisi individuando aree di attività e nicchie di mercato di competitività (in assenza di incentivazioni) puntando su grid parity, efficienza energetica, certificati e titoli di efficienza energetica, impianti F.E.R. ad alta efficienza, nonché i recenti sistemi efficienti di utenza S.E.U.
Il segreto della SEI è legato ad un “capitale” umano preparato, competente, versatile, disposto a mettersi costantemente in gioco ed affrontare la sfida energetica.

La Società Elettrica Italiana si è tuttavia impegnata non solo nella propria mission ma si è distinta con una presenza in Società con un nuovo stile e filosofia: S.E.I. be Social!
Di questa novità parliamo con il fondatore ed amministratore delegato della SEI, Enrico Banchi.

Che cosa è S.E.I. be Social!?
È un progetto di condivisione degli utili che ci sta particolarmente a cuore e di cui andiamo fieri. La SEI è chiaramente una Società Commerciale il cui scopo è produrre utili, inseguendo una Mission aziendale legata alla tutela dell’ambiente mediante lo sfruttamento di risorse naturali pulite e rinnovabili per lo sfruttamento energetico. Ma se è vero che il fine ultimo è certamente mirare a fare Utili, dato che una impresa che non fa “utile” è una impresa “inutile”… è altrettanto vero che non è possibile non condividere parte degli utili nella Società sostenendo iniziative che non hanno fini di lucro. Così S.E.I. cerca ogni anno di destinare una quota indicativa di almeno il 30% degli utili attesi guardandosi attorno. Questa è la “filosofia” S.E.I. be Social. Non possiamo non guardare a ciò che ci circonda ed interagire con la Società pertanto sosteniamo e sponsorizziamo attività sportive e sociali scegliendo quelle che più si avvicinano alla nostra filosofia, al nostro pensiero, al nostro modo di concepire l’impresa e più in generale la vita. I ritorni pubblicitari delle sponsorizzazioni sono scarsi o probabilmente inesistenti ma questo non è importante.
Quali sono i criteri di scelta delle realtà da sponsorizzare o meno?
Come dicevo sosteniamo e sponsorizziamo attività sportive e sociali scelte tra quelle che più si avvicinano alla nostra filosofia che focalizza l’attenzione sulle persone, sulle loro abilità, aspirazioni e sogni in un contesto di valori positivi. Il presupposto ed obiettivo non è elargire fondi indistintamente, ma elargirli bene in un’ottica di ritorno nel lungo periodo, ovvero sovvenzionando e puntando non tanto e solo su coloro che raggiungono traguardi sportivi di rilievo ma guardando al come li raggiungono o tentano di raggiungerli ovvero al perseguimento costante di sani valori umani e tecnico sportivi.
Nel settore sportivo in quali ambiti vi siete mossi?
Negli ultimi anni S.E.I ha promosso e sostenuto attività sportive occasionali o strutturate in diversi ambiti: motociclismo, calcio, pallavolo, podistica, football americano, ippica ecc.
Qualche esempio di sponsorizzazione mirata, dettata dai principi ispiratori di cui sopra?
In particolare S.E.I ha sostenuto e sostiene gli sforzi dei Condor 81ers una realtà grossetana dinamica composta da veri volontari attivi e sul campo su molteplici fronti, con una storia ormai ultra decennale.
I Condor Grosseto 81ers AFT sono oggi fusi con la Polisportiva Olimpia: associazione sportiva dilettantistica, basata sul volontariato con attenzione allo sport e al sociale. La Polisportiva è nata per favorire la pratica sportiva in tutti quei soggetti, in particolare bambini, che si trovano nella condizione di disagio sociale, economico o altro, collaborando con gli enti preposti a tale assistenza. Promuove, inoltre, la conservazione, la divulgazione e la pratica, sia amatoriale che agonistica, delle discipline sportive minori come la pesistica, il flag football e football americano presenti nel territorio Grossetano ormai da 30 anni. Fondamentale è la presenza attiva delle famiglie per favorire lo sviluppo di attività ludico ricreative familiari, come giochi, partite, organizzazione di feste, dove nessun socio o parente è escluso od altro come la collaborazione nella ricerca delle risorse per le attività dei propri figli.
Grande importanza nella società Condor 81ers ha rivestito e rivestono le opportunità rivolte verso il sostegno al disagio socio economico e alle abilità diverse. E questo è un valore aggiunto notevole per una realtà sportiva. Ed è proprio per allargare le opportunità di questi progetti che la società ha cominciato ad occuparsi anche di calcio, ballo, ginnastica artistica, e pesistica da strada.
Importanti riconoscimenti sono arrivati negli anni e anche recentemente. Tra questi il prestigioso Premio per il sociale e utilizzo materiale riciclato consegnato da Legambiente presso lo stabilimento balneare Bagno Gabri di Marina di Grosseto, alla SEZIONE “LE Grosseto Olimpia Cheer” dei Condor 81ers Grosseto. O anche il premio per il sostegno all’integrazione e al disagio socio economico assegnato dal Panathlon Club in questi giorni, per la prima volta.
Altre sponsorizzazioni e/o realtà verso le quali siete vicini?
Società Elettrica Italiana è inoltre vicina nel settore dell’equitazione al cavaliere Carmine Miceli nel circuito salto ostacoli nazionale con i cavalli Eccezionale della Mantova e Cleverly.
Così come è vicina all’associazione SVICAT calcio a 5; alla Pallavolo VAS Grosseto nel campionato ed attività annuale ma anche nelle attività estive di tornei in spiaggia con attenzione a quelli in sostegno dell’AVIS. Nel motociclismo locale sponsorizziamo il Moto Club Santa RITA, in ambito nazionale il LOLA Racing Aprilia. Infine per le arti marziali il Taekwon-Do del TEAM Santaniello.

Maremma Magazine – Dicembre 2015 – SEI