“Musica sull’acqua” all’Amiata Piano Festival

“Musica sull’acqua” all’Amiata Piano Festival

157
0
CONDIVIDI

In programma il celebre capolavoro barocco di Telemann su strumenti originali, ma anche il pianoforte jazz e l’ottetto per archi di Mendelssohn. Tre concerti che spaziano tra i generi: da giovedì 26 a sabato 28 luglio 2018 al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso.

Spazia ancora una volta tra i generi e le epoche l’Amiata Piano Festival. A fine luglio la rassegna toscana affianca la musica per archi dell’Otto e Novecento al pianoforte jazz e ai capolavori del barocco tedesco. Il risultato sono i tre imperdibili concerti della serie “Euterpe”:  giovedì 26, venerdì 27 e sabato 28 luglio 2018 (h. 19) al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano, Grosseto.

Giovedì 26 luglio largo a sette nuovi talenti italiani dell’arco: i violinisti Ferdinando Trematore, Laura Bortolotto, Christian Sebastianutto e Giulia Rimonda (la mascotte: appena 16 anni); le viole Costanza Pepini e Stefano Musolino e il violoncellista Andrea Nocerino. Sono giovani, o giovanissimi, ma con carriere artistiche già brillantemente avviate. A guidarli nelle prove e sul palco una concertista affermata quale la violoncellista milanese Silvia Chiesa. Insieme interpreteranno i Due pezzi per ottetto d’archi op. 11 di Shostakovich, il Doppio Quartetto in re minore di Respighi e l’Ottetto op. 20 di Mendelssohn.

Venerdì 27 è di scena il pianista David Helbock. Austriaco, 34 anni, è già un esponente di punta della scena jazz e un artista in grado di ricavare dalla tastiera un caleidoscopio di ritmi e di colori. Al Forum Bertarelli proporrà brani originali, ma anche rivisitazioni di grandi classici come Thelonious Monk e divagazioni pop e funk, tra cui la sua irresistibile rielaborazione di un successo planetario come Kiss di Prince.

Sabato 28 luglio al festival arriva un’eccellenza italiana nel campo della musica antica: Il Rossignolo. Diretto da Ottaviano Tenerani, al clavicembalo, l’ensemble eseguirà su strumenti originali la celebre suite di danze Wassermusik (“Musica sull’acqua”) e altre suggestive pagine scritte da Georg Philipp Telemann, compositore tedesco contemporaneo e amico di Johann Sebastian Bach.

Ciascun concerto sarà allietato da un momento conviviale, con la degustazione offerta al pubblico dei vini della Cantina ColleMassari. Il festival proseguirà poi con i Concerti Dionisus, dal 30 agosto al 2 settembre, e con i Concerti di Natale, l’8 e il 9 dicembre.

L’Amiata Piano Festival è fondato e diretto da Maurizio Baglini e sostenuto dalla Fondazione Bertarelli.

Biglietti: www.boxofficetoscana.it

Info: www.amiatapianofestival.com 

Tel. + 39 339 4420336