Festival di Maremma, una bella rete di rassegne che valorizza il territorio...

Festival di Maremma, una bella rete di rassegne che valorizza il territorio con la cultura

762
0
CONDIVIDI

Valorizzare culturalmente e artisticamente il territorio della provincia di Grosseto. È questo l’obiettivo di Festival di Maremma, una rete, appunto, di festival e rassegne, nata da un’idea di Lorenzo Luzzetti che attualmente riunisce tre cartelloni: Roselle ArcheoFilm – Premio “O. Fioravanti” (in programma dal 21 al 23 agosto), “I luoghi del tempo” (di scena dal 27 agosto al 6 settembre) e “Festa del Cinema di Mare – Premio “M. Mancini” (dal 10 al 13 settembre)

****

Festival di Maremma è una rete di festival e rassegne che si pongono come obiettivo la valorizzazione culturale e artistica del territorio della provincia di Grosseto, una terra incontaminata ricca di luoghi di interesse storico e paesaggistico poco valorizzati e conosciuti.
Ci spiega tutto Lorenzo Luzzetti:
“Attraverso la presenza di grandi ospiti (attori, musicisti, scrittori, giornalisti, registi), con concerti, performance teatrali, cinema, incontri letterari si cerca di dare emozioni, approfondire la conoscenza del territorio; promuovere un turismo di qualità in un periodo di media stagione e in luoghi poco frequentati; sensibilizzare il pubblico ad una fruizione rispettosa e corretta dell’ambiente e contemporaneamente favorire l’avvicinamento di un nuovo pubblico a forme di spettacolo in contesti di particolare suggestione. Rientra nel progetto anche la promozione di prodotti tipici vista come parte integrante della cultura del territorio”.

Si parte con il “Roselle ArcheoFilm – Premio “O.Fioravanti” (II Edizione), dal 21 al 23 agosto, nella suggestiva area archeologica di Roselle (Gr) dove verrà appositamente allestita un’arena cinematografica; il festival vedrà il coinvolgimento anche del Polo culturale Le Clarisse e del Museo di Storia Naturale di Grosseto dove si svolgeranno alcuni degli incontri in programma e varie proiezioni di film fuori concorso. Durante le tre serate saranno proiettati e presentati da esperti e studiosi documentari internazionali sul tema dell’archeologia. Alla rassegna è legato anche il “Premio O. Fioravanti” assegnato da una giuria scientifica e dal pubblico…

Quindi, sarà la volta de “I luoghi del tempo” (X edizione), di scena due fine settimana dal 27 agosto al 6 settembre all’interno del suggestivo territorio delle Colline Metallifere e della Maremma toscana. Un invito alla scoperta di bellezze nascoste, di luoghi poco conosciuti, ma di importante valore storico e paesaggistico…

Infine, spazio alla “Festa del cinema di mare – Premio Mauro Mancini” (V edizione), che si svolgerà quest’anno dal 10 al 13 settembre a Castiglione della Pescaia. Un fine settimana di proiezioni cinematografiche, incontri, concerti e letture incentrati sul tema del mare: luogo di incontro di culture e civiltà; risorsa naturale e risorsa economica… Durante il festival vengono assegnati due premi per cortometraggi: il “Premio Mauro Mancini”, che ha come scopo approfondire, attraverso il cinema, il rapporto tra uomo e mare nei suoi molteplici aspetti: viaggio, avventura, navigazione, conoscenza, migrazione; il “Premio Guido Parigi” assegnato invece al miglior cortometraggio di taglio giornalistico…

Se vuoi leggere l’articolo completo, lo trovi pubblicato sul numero di agosto 2020 di Maremma Magazine (alle pagine 24-27), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI 

Il programma completo è sul sito web:
www.firenzearcheofilm.it/roselle/