“Il canto del Maggio”, l’antica tradizione di Civitella Marittima raccontata da Franceschini

“Il canto del Maggio”, l’antica tradizione di Civitella Marittima raccontata da Franceschini

662
0
CONDIVIDI

Si intitola “Il Canto del Maggio” ed è un libro di Giampaolo Franceschini che indaga sull’antica usanza di cantare il Maggio a Civitella Marittima. Il volume è stato presentato a Civitella, luogo della Maremma che ha conservato questa tradizione tramandandola oralmente sino ai nostri giorni. Nell’occasione è stata avanzata la proposta di realizzare prossimamente un Convegno sulla materia

di Corrado Barontini

****

La presentazione
Alla fine dello scorso ottobre, nel contesto della inaugurazione della nuova sede degli Usi Civici di Civitella Marittima, è stato presentato il libro di Giampaolo Franceschini “Il canto del Maggio”, realizzato con il contributo degli “Usi civici” sotto l’egida del Periodico di informazione e cultura “Il Civitellino”.
Già dal sottotitolo “Note sull’antichissima tradizione popolare italiana, ed in particolare sulla plurisecolare usanza di Civitella Marittima; paese in Diocesi di Siena e capoluogo del comune di Civitella Paganico (Grosseto), anticamente denominata Civitella dell’Ardenghesca” si intuisce il contenuto di questo volume dove l’autore analizza l’usanza di Civitella paragonando l’attaccamento dei maggiaioli a quella dei contradaioli per il Palio di Siena.
Alla presentazione, oltre all’autore era presente suo fratello Gianfranco Franceschini che ha proiettato immagini e filmati facendo vedere una galleria di personaggi di Civitella grazie ai quali si è tenuta viva questa usanza. Ci sono stati poi alcuni interventi fra cui quello di Roberto Biondi (per gli Usi Civici), del Sindaco Alessandra Biondi, ai quali sono seguite le relazioni del sottoscritto, di Mauro Chechi e di Paolo Nardini.
Nell’occasione è intervenuta RAI3 Toscana che ha realizzato alcune riprese con l’autore del libro e con i “Cantori del Maggio” che per questo evento hanno riproposto l’antica versione di Civitella Marittima.
Copia del volume è stata consegnata ai vice ministri Siriani alla cultura Faisal Najati e Bessam Barsek in visita a Civitella che hanno apprezzato il dono affermando che anche in Siria hanno una tradizione primaverile che si svolge a fine aprile e consiste nel riunirsi nelle piazze e fare alcuni canti tradizionali…

Il libro
In questo volume l’autore si muove con uno sguardo storico e insieme compie una indagine di taglio antropologico e folclorico iniziando il suo lavoro con un primo capitolo dove parla delle “Origini e vicende storiche del Maggio e cerimonie simili” per arrivare a descrivere il Canto del Maggio vissuto come esperienza collettiva dalla comunità di Civitella.

(…)

L’AMPIO SERVIZIO E’ PUBBLICATO NEL NUMERO DI DICEMBRE 2016 DI MAREMMA MAGAZINE