Amiata Piano Festival 2019, è ancora grande musica al Forum Bertarelli

Amiata Piano Festival 2019, è ancora grande musica al Forum Bertarelli

1167
0
CONDIVIDI

Amiata Piano Festival, l’articolata rassegna musicale fondata e diretta dal pianista Maurizio Baglini festeggia il traguardo del 15esimo compleanno con 15 concerti al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto), spettacolare auditorium costruito in cima a un colle e circondato da filari di viti e ulivi

Compie 15 anni l’Amiata Piano Festival. La rassegna musicale toscana fondata e diretta dal pianista Maurizio Baglini festeggerà l’anniversario con 15 concerti al Forum Bertarelli: uno spettacolare auditorium da 300 posti costruito in cima a un colle a Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto) e circondato da filari di viti e ulivi a perdita d’occhio.
Sostenuto dalla Fondazione Bertarelli, l’Amiata Piano Festival prenderà il via sabato 1 giugno 2019 e proseguirà sino al 7 dicembre e spazierà da Mozart a Schumann, da Ravel a Messiaen, da Nino Rota a Sting. Sul palco molti celebri solisti, ben quattro orchestre, tre
quartetti d’archi, due ensemble di musica antica e barocca e alcune giovani stelle del concertismo.
Dal suo esordio, nel 2005, l’Amiata Piano Festival negli anni è cresciuto, si è consolidato, ha ottenuto il plauso della critica specializzata e oggi è uno dei più apprezzati festival europei, con quasi duecento concerti e migliaia di spettatori provenienti da tutto il mondo…

L’articolo completo è pubblicato sul numero di maggio di Maremma Magazine, alle pagine 25-27, in edicola e on line QUI

Il concerto di anteprima

Il via al festival sarà dato, sabato 1° giugno, dal concerto di anteprima “Nino Rota, Soirée per Due” con l’Orchestra della Toscana diretta da Manlio Benzi, Silvia Chiesa violoncello, Maurizio Baglini pianoforte.

La Fondazione Bertarelli

Costituita per iniziativa dei fratelli Maria Iris Tipa Bertarelli e Claudio Tipa, la fondazione è operativa dal 2009. Si occupa della promozione del territorio della Toscana mediante contributi nel mondo dell’arte, del recupero ambientale, dell’archeologia, dell’architettura
contemporanea. La fondazione, non a scopo di lucro, persegue esclusivamente
finalità di pubblica utilità, sostiene quest’anno progetti con il Teatro Stabile di Grosseto, la Confraternita della Misericordia, i comuni di Cinigiano, Montalcino e Arcidosso, la Curia
Vescovile di Siena, le Università di Pisa e Siena. Ha aperto due siti archeologici sul territorio del Comune di Cinigiano.
Tra i programmi più impegnativi: l’Amiata Piano Festival, il restauro della chiesa di Sant’Agostino a Montalcino e il corso estivo di architettura della Scuola Permanente dell’Abitare.
Info: www.amiatapianofestival.com