San Michele n°3 Rosato di Poggio L’Apparita, una bella espressione di sangiovese...

San Michele n°3 Rosato di Poggio L’Apparita, una bella espressione di sangiovese vinificato in rosé

178
0
CONDIVIDI

Dimensioni contenute, in grado di esaltare produzioni limitate ma dalla qualità assoluta. Questa la mission di Poggio L’Apparita, situata nel cuore della Maremma Toscana, Boutique Winery, di cui presentiamo in questo spazio dedicato a “Il vino del mese”, il “San Michele n°3 Rosato”, una bella espressione di sangiovese vinificato in rosé sulla Doc Maremma Toscana

****

Poggio L’Apparita è una Boutique Winery situata nel cuore della Maremma Toscana con solo 1,5 ettari di vigneto, una scelta precisa, quella di scommettere su dimensioni contenute, per puntare su produzioni limitate (quasi delle limited edition), ma dalla qualità assoluta. Tutta la proprietà è sotto la tutela dei Beni Ambientali delle province di Grosseto e Siena poiché d’interesse paesaggistico rilevante.
“Il nostro obiettivo – raccontano i titolari – è stato, sin dall’inizio quello di cercare di produrre vini e olio eccellenti, frutto di continue ricerche e attenzioni sia nella vigna sia nell’oliveto, così come nella fase di vinificazione e di estrazione dell’olio extra vergine.
Per quanto riguarda i vini, la scelta iniziale era stata quella di creare prodotti di eccellenza che si discostassero profondamente dalla tipica produzione della Maremma; per raggiungere questo obiettivo ci siamo avvalsi dei preziosi suggerimenti degli enologi-agronomi scelti, e anche delle indicazioni di profondi conoscitori dell’ambiente locale”.
Il primo vino nato nel 2007 è stato il “San Michele di Poggio L’Apparita”, un Supertuscan di cinque vitigni: base Sangiovese con Merlot, Syrah, Cabernet Sauvignon e Petit Verdot.
Il “Syrah di Poggio L’Apparita” è stata la seconda etichetta prodotta soltanto nelle annate migliori e in quantità limitatissima: 250 bottiglie ovvero 1 barrique.
Con la vendemmia 2012 è arrivato il “San Michele n°3 Rosato di Poggio L’Apparita”; è la terza etichetta, da qui l’idea del nome; una scelta stilistica precisa per arrivare al risultato voluto: le due vendemmie separate sono “la nostra ricetta segreta e non diciamo di più… Siamo stati tra i primi a credere e investire in questo prodotto, una scelta di successo, basti pensare che nel giro di pochi anni il numero di etichette “rosa” della Maremma è più che raddoppiato. Successo confermato dai numerosi riconoscimenti e premi nazionali ed internazionali che il nostro vino ha ottenuto: Bibenda, Veronelli, Luca Maroni, Vitae, fino a Decanter, Decanter Asia e International Wine Challenge per citarne alcuni”.La produzione è di circa 2800 bottiglie.
“Dalla Tradizione all’Innovazione”: valorizziamo il Sangiovese in purezza declinandolo oggi in quattro varianti: Sono così nati i due rossi San Gio’: ci sembrava un intrigante gioco di parole per legare e collegare le nostre etichette; quello con l’etichetta bianca, un DOC Maremma Toscana vinificato e affinato in acciaio, è un vino giovane fresco e di facile beva, mentre il San Gio’ etichetta nera è un Montecucco Sangiovese DOCG, invecchiato in botticelle di rovere di slavonia per almeno 1 anno, è l’espressione più coerente del vitigno Sangiovese del nostro territorio. Con la vendemmia 2018 l’ultima scommessa: la vinificazione in bianco delle uve Sangiovese, esce come IGT Toscana Bianco: un vino nuovo inaspettato che ha subito ottenuto grande successo, scommessa vinta!”.

Se vuoi leggere l’articolo completo, con le note per la degustazione del vino del mese, il “San Michele n°3 Rosato di Poggio L’Apparita”, lo trovi pubblicato sul numero di maggio 2020 di Maremma Magazine (alle pagine 116-117) disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI 

La cantina è aperta al pubblico per visite e degustazioni guidate, vendita diretta ed eventi.
Informazioni e appuntamenti: tel. 351 991.46.63 – info@lapparita.com | Poggio L’Apparita, Loc. L’Apparita – Civitella Paganico (GR), GPS 42.915815,11.257817
Pagina Facebook: Poggio- Lapparita – Instagram: poggiolapparita