Far conoscere il Morellino di Scansano con le esperienze? Si può. Alla...

Far conoscere il Morellino di Scansano con le esperienze? Si può. Alla Cantina dei Vignaioli di Scansano

929
0
CONDIVIDI

Per gli amanti dell’enoturismo, delle degustazioni, del buon vino, c’è un luogo che nel periodo estivo può diventare meta di un viaggio nell’entroterra collinare: la Cantina dei Vignaioli del Morellino di Scansano, una bella realtà enologica del territorio maremmano, che offre un’occasione unica per scoprire i sapori della nostra terra con in testa ovviamente il Morellino di Scansano

****

Gli amanti del vino di oggi sono sempre più preparati e per questo più esigenti. Se da un lato la qualità del vino è una condizione indispensabile, dall’altro ricercano sempre più le esperienze – e questo in realtà vale un po’ per tutti i settori. Ecco dunque che si spiega bene il boom che ha avuto l’enoturismo negli ultimi anni.
In Maremma questo lo sa bene anche la Cantina dei Vignaioli del Morellino di Scansano, storica cooperativa fondata a Scansano nel 1972, che dopo i recenti lavori di ampliamento nel 2016 ha deciso di creare anche un’offerta enoturistica ottimamente strutturata e davvero di prim’ordine.
La Cantina, che oggi conta circa 700 ettari di vigneto, raggruppa circa 170 soci. I loro terreni si trovano per lo più nella zona di produzione del Morellino di Scansano, ma arrivano fino al mare, e poi oltre Scansano anche a Pitigliano. Questi numeri vogliono dire che ogni socio ha in media un piccolo appezzamento ed è quindi in grado di prendersene ancora più cura, alla stregua di un giardino. Una garanzia imprescindibile per la qualità dei vini che si ottengono da queste vigne.
L’offerta enoturistica è ampia, così da soddisfare le esigenze degli appassionati di vino che vengono non solo da tutta Italia, ma anche da tutti i continenti, per lo meno in periodi in cui viaggiare è più semplice che adesso. Di regola, la visita in Cantina segue il processo di produzione del vino nei vari locali in cui si svolge, dalla zona di arrivo delle uve in cantina, passando per la zona di vinificazione e arrivando fino alla maturazione nelle botti – con una visita alla suggestiva bottaia – e all’imbottigliamento.
“La visita – spiega Margareta Ursinyova, responsabile dell’accoglienza – è per noi anche un’occasione per spiegare la storia di questa realtà che ha un ruolo molto importante per l’economia e il territorio maremmano, e per spiegare i segreti del Morellino di Scansano,
attraverso uno storytelling ricco di aneddoti sui vini ma anche sul territorio”.
Dopo la visita viene proposta all’interno del Wine Shop la degustazione di alcuni vini, diversi in base al pacchetto scelto da ciascun enoturista, accompagnati da prodotti tipici del territorio come salumi, formaggi e crostini. Un modo per ricordare che il vino fa parte di un tessuto produttivo ampio e sfaccettato, e fortemente legato alla tradizione e come accompagnamento ai pasti.
“Un aspetto per noi molto importante – aggiunge Margareta – è rendere possibile la prenotazione anche per gruppi di sole due persone. Inoltre, l’enoturista che vuole prenotare la visita può farlo anche con poco preavviso e in varie modalità, attraverso il sito, sito visit.vignaiolidiscansano.it, oppure se preferiscono anche via e-mail o telefonandoci. Siamo aperti per le degustazioni tutti i giorni tranne la domenica e le visite si svolgono in italiano, inglese e tedesco, in base alle esigenze dei partecipanti”.
Sempre per ribadire l’importanza del legame col territorio, la Cantina nelle scorse stagioni si è sempre impegnata a organizzare eventi e iniziative con altre realtà della zona, ad esempio ospitando il Saturnia Film Festival e il Grey Cat Jazz Festival, e aprendo la Cantina con visite gratuite – rigorosamente su prenotazione – durante la Festa dell’Uva di Scansano, così come durante le festività di Ognissanti, registrando anche 120 partecipanti nell’arco di un solo weekend. Con lo stesso spirito la Cantina ha iniziato lo scorso inverno anche una collaborazione con Unicoop Tirreno – con i punti raccolti i soci possono ricevere in regalo una visita in cantina – e con numerose scuole e istituti alberghieri locali, per spiegare anche alle nuove generazioni l’importanza della produzione vitivinicola per il territorio.
Anche quest’anno, riprenderà a partire dal 17 luglio la Morellino Experience: si tratta di un evento pre-serale pensato per chi viene in Maremma in vacanza – ma anche per gli abitanti del luogo – e dopo una giornata al mare o in piscina vuole vivere un’esperienza diversa prima di andare a cena. “L’anno passato una volta alla settimana i partecipanti visitavano la cantina a fine giornata, con un turno unico, e poi avevano la possibilità di degustare 4 vini diversi ogni settimana. Per ora le modalità sono in fase di definizione – spiega Margareta – per poter essere in linea con i requisiti di legge in questa fase post-Covid, ma tutte le indicazioni utili verranno fornite a breve sul nostro sito e sui nostri canali social su Facebook e Instagram con l’account @vignaiolimorellinodiscansano dove è possibile sapere tutte le novità che riguardano la Cantina”.

La Cantina protagonista di una raccolta Fondi a favore dell’Ospedale Misericordia di Grosseto

Lo scorso 21 maggio, presso l’Ospedale Misericordia di Grosseto, si è tenuta una piccola cerimonia di consegna di 10.000 mascherine FFP2 donate grazie alla raccolta fondi lanciata dai Vignaioli del Morellino di Scansano all’inizio dell’emergenza Covid-19.
Erano presenti, tutti rispettosi delle distanze sociali e dei protocolli di sicurezza: Monica Calamai, direttore del Presidio Misericordia e della Rete ospedaliera dell’ASL Sudest Toscana, Morando Grechi, direttore del Dipartimento Diagnostica per immagini dell’ASL Sudest Toscana, il Presidente della Cantina Benedetto Grechi, ideatore dell’iniziativa, Sergio Bucci, direttore della Cantina.
In tutto, grazie alla raccolta fondi, sono stati raccolti attraverso la piattaforma Gofundme circa 40.000 euro a favore dell’ospedale, di cui i 10.000 iniziali sono stati devoluti dalla Cantina per completare l’acquisto di un ecografo di alta fascia per l’UO di Radiologia dell’Ospedale Misericordia. Oltre a questo e alle mascherine consegnate – del valore di 20.000 euro – i restanti fondi serviranno per acquistare ulteriori dispositivi di protezione in base alle indicazioni che l’Ospedale Misericordia darà alla Cantina.
“Come Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano – ha dichiarato il Presidente Benedetto Grechi – abbiamo pensato da subito di contribuire a favore del nostro territorio e dei maremmani. Siamo coscienti del nostro ruolo in Maremma e al tempo stesso per noi questo era un gesto per ringraziare attraverso un’operazione concreta la popolazione maremmana: se abbiamo raggiunto certi risultati come Cantina lo dobbiamo anche all’impegno dei maremmani che contribuiscono a mantenere integro e pulito questo territorio”.
E i maremmani non si sono tirati indietro neanche in questa occasione, unendosi con entusiasmo alla raccolta fondi. “Vorremmo ringraziare tutti quelli che hanno contribuito secondo le loro possibilità. In particolare – ha aggiunto Benedetto Grechi – oltre ai privati cittadini, la Cooperativa Agricola Pomonte, il Consorzio Tutela Vini Maremma Toscana, CO.DI.SVE. Srl, l’Associazione Proloco Pomonte, il Lions Club Grosseto Host, l’Azienda Agricola Roccapesta con i suoi dipendenti, la Proloco Scansano e la RSA Scansano, la Società Operaia Mutuo Soccorso Pancole, la Proloco Pancole, e la squadra Drago Perdetempo di Pancole. Tutte queste associazioni e aziende hanno dimostrato con noi quanto sia importante agire insieme”.
“Come medico maremmano – ha dichiarato il Dottor Morando Grechi – esprimo un commosso ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato a questa lodevole iniziativa. Come ormai sappiamo con la pandemia l’approvvigionamento dei dispositivi di protezione per il personale sanitario si è reso particolarmente difficile e quindi questo è un contributo importante perché proteggere gli operatori vuol dire proteggere tutti”.

Se desideri far pubblicare un articolo su Maremma Magazine, in rete e sui social, dedicato alla tua attività o ai tuoi eventi, facendola conoscere a un vasto pubblico, contattaci QUI!