AMOR, l’omaggio all’Ansonica e ad un bel vitigno autoctono, dell’azienda Morisfarms

AMOR, l’omaggio all’Ansonica e ad un bel vitigno autoctono, dell’azienda Morisfarms

576
0
CONDIVIDI

Si chiama AMOR ed è un gioco di lettere che trova nella A il nome del vitigno Ansonica e in MOR l’azienda Morisfarms, una delle più belle realtà vitivinicole di Maremma, che lo produce. Un incontro, una parola che racconta la passione e l’amore dedicato a questa prestigiosa uva e più in generale al territorio

****

DI ANTONIO STELLI

“Trecento anni di passione nella terra di Maremma”: potrebbe essere il titolo del volume, del libro che racconta la storia di una grande Famiglia di produttori di vino, forse un titolo riduttivo, per descrivere e parlare della Famiglia Moris, perché non soltanto si dovrebbe illustrare la vera passione di questi professionisti del vino, ma esaltare, sicuramente, la storicità, l’impegno, la costanza di chi ha costruito, nel tempo, il patrimonio vitivinicolo della Maremma Toscana…
Due corpi aziendali distinti per località e terroir compongono la ricchezza aziendale:

  • In località Poggio La Mozza, distante alcuni chilometri dalla città di Grosseto, i vigneti si estendono in zona collinare per una superficie di 36 ettari ricadendo nelle denominazione Morellino di Scansano DOCG e Maremma Toscana DOC. La tessitura dei terreni è tendenzialmente sabbiosa, ricca di scheletro, il clima mite con una buona escursione delle temperature notte-giorno. Questa proprietà aziendale è dedicata alla coltivazione di uve rosse, Sangiovese e altre varietà internazionali Merlot, Syrah e Petit Verdot.
  • Nella parte Nord della provincia grossetana, vicino a Massa Marittima, sono le brezze marine che imprimono differenza nel terroir. Fattoria Poggetti si rivolge e si affaccia sul mare, uno sguardo e il respiro verso il golfo di Follonica creando un microclima unico. La matrice dei terreni è prettamente argillosa, la coltivazione dei 37 ettari di vitigneto si allarga oltre che alle varietà rosse, Sangiovese, Merlot, Syrah e Petit Verdot, anche all’anima bianca delle produzioni enologiche, Vermentino, Trebbiano e Ansonica. I vini prodotti a Fattoria Poggetti vengono, nella quasi totalità, classificati nelle denominazioni Monteregio di Massa Marittima DOC e Maremma Toscana DOC

Alla produzione del vino a base di Vermentino, si affianca nel 2015 l’idea di rispolverare un vecchio progetto e dare vita ad un nuovo “White Wine”. Così, vengono piantati, a Fattoria Poggetti, nuovi vigneti di Ansonica, un vitigno che ha appassionato sempre la Morisfarms, utilizzato, negli anni, per arricchire i profumi dei vari blend. E che ora ritorna a vivere in modo autonomo, con uno stile, una identità e caratteristiche proprie, uniche. L’Ansonica è un vitigno che trova la sua patria elettiva in terra di Sicilia ad opera dei Normanni. Conosciuta in quella regione con il nome di Inzolia, vede nella nostra costa e isole tirreniche, clima e terreni favorevoli per esprimere ottime produzioni. Camaleontica per terroir, grado di maturazione e tecniche enologiche, si rivela in terra di Maremma delicata, avvolgente sempre con buon apporto acido-sapido, a volte con una espressività marina e salmastra. Nasce così AMOR, questo gioco di lettere che trova nella A il nome del vitigno Ansonica e in MOR l’azienda Morisfarms che lo produce. Un incontro, una parola che racconta la passione e l’amore dedicato a questa prestigiosa uva. La sua presentazione è avvenuta proprio nel periodo del rilancio, della rinascita, per dare un segnale di positività, in un momento particolare, storico in cui la Morisfarms non si è mai fermata, seguendo, sempre, con attenzione e rispetto il ciclo naturale dei vigneti, ma anche il lavoro, fondamentale, dei propri collaboratori…

Se vuoi leggere l’articolo completo, lo trovi pubblicato sul numero di giugno 2020 di Maremma Magazine (alle pagine 116-117), disponibile in edicola, su abbonamento e in versione digitale. Acquista la tua copia on line! Clicca QUI