Ribolla ancora una volta capitale dell’Ottava Rima

Ribolla ancora una volta capitale dell’Ottava Rima

571
0
CONDIVIDI

Giunge quest’anno alla sua 24esima edizione il classico Incontro di Poesia Estemporanea di scena domenica 10 aprile a partire dalle ore 14,30 a Ribolla, ex centro minerario del comune di Roccastrada.

L’appuntamento avrà luogo nella “storica” sala ARCI dove l’Associazione Culturale “Sergio Lampis – Improvvisar cantando” da svariati anni attua questo straordinario momento di incontro e confronto dei poeti estemporanei.
La nostra testata, da sempre sensibile e attenta verso i temi legati alla tradizione e alla memoria, segue con grande interesse e segnala volentieri questo appuntamento che fa onore a tutta la Maremma.
Un folto pubblico di appassionati e cultori dell’ottava rima ed una massiccia presenza di poeti improvvisatori creano ogni anno l’evento che è diventato, per il centro Italia, il più importante del canto estemporaneo.
L’improvvisazione poetica, forma di riscatto, di denuncia e di opposizione politica, ha contribuito notevolmente a far conoscere la cultura popolare, rappresentando in molti casi l’anello di congiunzione fra i momenti cerimoniali (quali i Maggi e le Befanate), e la rappresentazione più autentica della cultura orale.
Il contrasto in ottava rima, nel mondo tradizionale, è stato un punto di riferimento nello spazio pieno di voci quotidiane ed ha messo in evidenza un modo di pensare e di essere del mondo del lavoro marcandone l’identità.
Ora questo mondo “minore”, dove la poesia estemporanea ha trovato accoglienza e nutrimento, ha avuto in questi ultimi tempi un importante riconoscimento istituzionale; infatti i comuni di Roccastrada, Scansano, Buti e Terranuova Bracciolini, hanno costituito “L’Ottava rima. Associazione di comuni per la valorizzazione e la promozione del canto in ottava rima”, approvando lo statuto e l’atto costitutivo della nuova associazione. È un importante passo in avanti per mantenere questa antica usanza ed è grazie all’impegno di questi quattro sindaci che iniziative così particolari trovano ancora luoghi come Ribolla che sostengono l’arte del dire come la definì lo stesso Dante Alighieri.
L’edizione di quest’anno vedrà ancora una volta molti poeti, in gran parte provenienti dal centro Italia, che sapranno improvvisare “ottave a contrasto” su argomenti richiesti dallo stesso pubblico presente in sala sempre attento e affascinato; si alterneranno così temi dell’attualità e della politica ad argomenti di taglio più tradizionale.
Non mancate!

DSCF0008 DSCF0024